Giornata contro la violenza sulle donne: le iniziative dell’istituto Persolino Strocchi di Faenza

Anche quest’anno l’Istituto Persolino Strocchi di Faenza ha organizzato diverse iniziative volte a sensibilizzare  alunni e alunne sul tema, purtroppo profondamente attuale, della violenza di genere. Nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne di giovedì 25 novembre vi sono stati quindi alcuni momenti di riflessione sull’argomento guidati da un ricco percorso di simboli e di attività formative volte a discutere sulla violenza di genere.

Le iniziative del Persolino-Strocchi: incontro con Sos Donna

Alla giornata internazionale contro la violenza sulle donne l’Istituto dedica una particolare attenzione già da diversi anni, oltre al già consolidato rapporto con Sos Donna, si ricordano i fiocchi rossi sulle aree verdi circostanti gli edifici scolastici e le scarpe rosse, noto simbolo della giornata. Proprio l‘associazione Sos Donna, centro antiviolenza faentino che da oltre vent’anni lotta contro la violenza sulle donne, ha curato un incontro a distanza coinvolgendo tutti gli alunni dell’Istituto. Quest’anno inoltre sono state affisse sulla porta d’ingresso di ogni aula delle cartoline che invitano gli alunni a soffermarsi  e a riflettere su una delle tematiche chiave dell’educazione civica nelle scuole italiane: il rispetto e la tutela dei diritti dell’essere umano. All’ingresso delle sedi Persolino e Strocchi anche un variopinto bouquet, intrecciato da un nastro rosso, accoglierà gli alunni in entrata. Una rosa rossa, un tulipano giallo, un’erica bianca e una margherita: questi i fiori scelti dall’Istituto per ricordare l’importante giornata, simbolo di amore, grazia, gentilezza, protezione. Valori fondamentali nel rispetto della donna ogni giorno.

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne e poi in Italianistica e Scienze linguistiche all’Università di Bologna. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.