Il 2 giugno inaugura la mostra sulla Resistenza a cura del Gruppo fotografia Aula 21

Una mostra per riscoprire la lotta della Liberazione a partire dalle persone comuni. Sarà inaugurata martedì 2 giugno 2020, alle ore 17 in piazza del Popolo, la mostra “S/conosciuta Resistenza” a cura del Gruppo fotografia Aula 21. «Le fotografie sono stampate, gli spazi sono allestiti, le luci sono accese e i manifesti appesi – spiegano dall’associazione – finalmente riusciremo a inaugurare la nostra ultima mostra, “S/conosciuta Resistenza”. Questa esposizione pone al centro del suo racconto fotografico non tanto gli eventi che hanno caratterizzato la Resistenza faentina, quanto gli individui. Le storie sono infatti il cardine del progetto e si è cercato di mettere in luce l’individualità di ciascuno mostrando il processo di scelta, lotta e liberazione che, anche se in modo diverso, accomuna tutti. È questo il motivo per cui si sono tralasciati i grandi personaggi della resistenza faentina, concentrandosi invece su persone comuni, attraverso il racconto principalmente orale. Soggetti la cui vita è stata sconvolta dalle barbarie fasciste a cui però non si sono sottomessi, lottando per ritrovare quella libertà che gli era stata tolta».

Le persone comuni e la Resistenza: un viaggio fotografico

All’inaugurazione saranno presenti le autorità comunali, il Comitato di Faenza per la Valorizzazione e Difesa della Costituzione e la Scuola di Musica Sarti.  «Quale miglior modo per inaugurare una Mostra sulla Resistenza il 2 giugno se non sentire l’Inno di Italia eseguito da giovani studenti e studentesse della Scuola Sarti? Dopo il saluto delle autorità e una breve presentazione della mostra ci sposteremo verso la Chiesa dei Caduti, in corso Matteotti, dove si terrà l’esposizione».«In piazza – proseguono i giovani di Aula 21 – si troveranno dei segni distanti l’uno dall’altro due metri a gessetto sulla pavimentazione: preghiamo di disporsi sopra ad essi, così da mantenere il distanziamento fisico. Sarà richiesto l’uso di mascherina; all’ingresso della mostra è stato disposto un prodotto igienizzante per la sanificazione personale. Alla Mostra potranno accedere solamente 15 persone alla volta; vi chiediamo pazienza nel caso si formasse fila: i nostri soci si preoccuperanno di mantenere l’eventuale fila nelle regole di distanziamento fisico, chiedendo, in caso di tempi di attesa lunghi, di ritornare in un altro momento seguendo gli orari che trovate qui allegati. In ogni caso, tutte le indicazioni per il rispetto delle normative riguardo Coronavirus saranno esposte fuori dalla Mostra stessa».

Segnaliamo, in conclusione, l’Iniziativa Music in the Heart – Cèmusicaincittà della Scuola di Musica Sarti che si terrà alle ore 18.30 sempre il 2 giugno in diretta streaming dal Ridotto del Masini sulla pagina Facebook dell’Evento. Qui il link all’iniziativa: https://www.facebook.com/events/671940796702268/

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.