Dall’Unione un nuovo automezzo per l’Associazione nazionale Carabinieri

L’Unione della Romagna Faentina ha assegnato all’Associazione nazionale Carabinieri (Anc), un automezzo di proprietà del Comune di Faenza. Si tratta di una Fiat Punto che verrà utilizzata dai volontari per svolgere le attività promosse dall’associazione, oggi prevalentemente sostenute con mezzi e dotazioni proprie. La consegna è avvenuta martedì 3 luglio 2018 in piazza Nenni, alla presenza del sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi, del comandante della Polizia Municipale Paolo Ravaioli, e del presidente dell’Associazione Nazionale Carabinieri sez. di Faenza, Giancarlo Tatta. La concessione dell’automezzo si inserisce nel quadro di una collaborazione avviata nel 2016 per favorire le attività di presidio, e controllo del territorio, oltre ai servizi di informazione ed assistenza alla cittadinanza, anche in occasione di eventi o manifestazioni di pubblico interesse.

Associazione nazionale Carabinieri: i compiti

In conformità a una convenzione stipulata nel mese di luglio 2016 con l’amministrazione comunale faentina, l’associazione svolge il delicato compito di segnalare agli organi competenti le situazioni e le problematiche di potenziale rischio, oltre a promuovere attività di informazione sul rispetto delle norme di comportamento e di civile convivenza, e a fornire assistenza ai cittadini che in auto si recano all’interno del parcheggio dell’ospedale, mediante attività di informazione in merito alle corrette modalità di fruizione della sosta e a prevenire l’insorgere di situazioni di disagio in particolare nei confronti di donne e di persone anziane.

Giovanni Malpezzi: “Un modo per valorizzare concretamente le loro attività”

Per il presidente dell’Unione della Romagna Faentina e sindaco di Faenza, Giovanni Malpezzi: «L’Associazione Nazionale Carabinieri è una preziosa realtà da promuovere e valorizzare, di cui essere orgogliosi. Grazie alla partecipazione, l’entusiasmo e lo spirito di iniziativa di tanti volontari sta continuando a crescere e a svolgere un ruolo importante per favorire la sicurezza partecipata nel territorio. L’affidamento in comodato d’uso di un’autovettura – continua Malpezzi – contribuirà senza dubbio a facilitare il lavoro e a supportare le tante attività che l’associazione svolge a beneficio di tutta la comunità faentina».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.