Alloggi popolari: pubblicata la graduatoria. In tutto 279 domande, 48% stranieri

E’ stata approvata dalla Commissione Erp la graduatoria definitiva dei beneficiari di alloggi residenziali pubblici del Comune di Faenza relativa al bando 2017. Sono state presentate complessivamente 279 domande di cui 35 rigettate. Gli ammessi alla graduatoria definitiva sono dunque 244, di cui italiani 126 pari al 52% e 118 stranieri pari al 48%. Rispetto al bando biennale precedente è possibile notare un considerevole calo delle domande di accesso, a oggi quasi dimezzate. Nel 2014 le domande presentate furono infatti 572.

I requisiti per partecipare al bando degli alloggi popolari

I requisiti di accesso alla graduatoria Erp sono applicati in stretta osservanza delle normative e delle deliberazioni della Regione Emilia-Romagna e dalla Legge Bossi Fini che stabilisce per gli stranieri il diritto di accedere, in condizioni di parità con i cittadini italiani, agli alloggi di edilizia residenziale pubblica se titolari di carta di soggiorno e se regolarmente soggiornanti in possesso di permesso di soggiorno almeno biennale e che esercitino una regolare attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo. Altri requisiti aggiunti dalla Regione sono la residenza continuativa o l’attività lavorativa stabile ed esclusiva o principale nell’ambito territoriale regionale da almeno tre anni insieme alla residenza o all’ attività lavorativa nel Comune di Faenza.

Massimi punteggi per ultrasettantenni e condizioni di non autosufficienza

Quanto alle condizioni di punteggio definite dal bando, si è deciso di attribuire il massimo ai nuclei familiari formati solo da ultrasettantenni, da componenti in condizione di invalidità, da handicap e non autosufficienza di tipo motorio, favorendo allo stesso tempo anche i nuclei familiari versanti in condizioni economiche di particolare fragilità sociale attestata dal valore Isee e dai servizi socio sanitari.

Rispondi