Al Mic il Concerto di Natale 2016 targato Rotaract e Sarti

Le musiche di Bach e Corelli per augurare a tutti i faentini un buon natale. Sabato 10 dicembre alle ore 20,45 si svolgerà al Mic, il Museo internazionale delle ceramiche di Faenza, il Concerto di Natale 2016 organizzato da Rotaract Faenza (il gruppo giovani dell’associazione Rotary) in collaborazione con l’Ensamble di Archi Sarti, un gruppo di studenti, musicisti e amici formatosi all’interno della scuola di musica Sarti. «Siamo alla quarta edizione di questo importante appuntamento – ha affermato Filippo Lo Piccolo, violoncellista dell’Ensamble – che è diventato una consuetudine per il Natale a Faenza. Con questa iniziativa vogliamo valorizzare giovani talenti del territorio creando sinergie con amministrazione comunale». Il ricavato del concerto sarà devoluto alle popolazioni colpite dal terremoto in Centro Italia.

Sabato 10 il Concerto di Natale al Mic

ensamble-archi-nataleL’idea del concerto natalizio vuole valorizzare – in maniera itinerante – alcuni dei luoghi più significativi della città. Il primo anno si è svolto nel restaurato Ridotto del Masini, poi all’auditorium Sant’Umiltà e nel 2015 a Sant’Ippolito. «Stiamo costruendo una tradizione – ha commentato il vice sindaco Massimo Isola – e potrà crescere sempre di più in futuro. Nella scuola di musica Sarti si formano competenze alte e veri e propri concertisti: l’ensamble ne è una dimostrazione»

“Vogliamo valorizzare la musica barocca e classica”

L’Ensamble d’Archi è un’orchestra da camera composta da studenti e da musicisti, tutti uniti dalla passione per il ricco repertorio barocco e classico. Quest’anno l’appuntamento presenta una novità: l’Ensamble si presenta per la prima volta nella nuova veste di associazione culturale come Collegium Ornatus Mundi. «È una decisione nata per crescente interesse del pubblico verso musica di questo tipo – spiega Filippo Lo Piccolo – e noi vogliamo fare la nostra parte per valorizzare questa proposta musicale»

Rispondi