Anche a Faenza parte la lotta alla zanzara tigre

Materiale informativo, prodotti antilarvale e altri piccoli accorgimenti per contrastare la grande ‘nemica’ della pace estiva. Con l’avvicinarsi della stagione estiva prende il via anche quest’anno la campagna di prevenzione contro la zanzara tigre. Il Comune di Faenza, in collaborazione con l’Ausl e la società Sireb di Modena, attiverà sul territorio comunale tutte le misure necessarie per contenerne la diffusione, sulla base di quanto disposto anche dai piani provinciali e regionali in materia. Nella campagna di prevenzione risulta però indispensabile, come sempre, la piena collaborazione da parte dei cittadini per quanto riguarda le aree private, per evitare la riproduzione della zanzara tigre favorita dai ristagni di acqua. Cittadini, amministratori di condominio e responsabili di attività industriali, artigianali e commerciali, responsabili di cantieri e attività di stoccaggio di materiali di recupero, gestori di depositi di copertoni, conduttori di orti e vivaisti sono tenuti a mettere in atto – come previsto dall’ordinanza in via di definizione – tutti i comportamenti e gli interventi volti a contrastare la diffusione della zanzara tigre. E’ pertanto obbligatorio evitare tutti i ristagni di acqua, eliminando anche le piccole raccolte d’acqua che si possono formare nei giardini e negli orti all’interno di qualsiasi tipo di recipiente (annaffiatoi, secchi, sottovasi, teloni in plastica,…) ed effettuare con regolare periodicità i trattamenti nelle caditoie presenti in aree private, con specifici prodotti che è possibile acquistare nelle farmacie o presso il Consorzio Agrario.

I trattamenti, che vanno ripetuti in caso di abbondanti piogge, vanno effettuati con cadenza mensile o settimanale, a seconda se si utilizza un prodotto chimico o biologico, per tutta la stagione estiva (fino al 31 ottobre). Una possibile alternativa per evitare la ripetizione dei trattamenti nei pozzetti è quella di installare una rete zanzariera fra il tombino e la cornice di chiusura dello stesso, per evitare che le zanzare possano raggiungere l’acqua del tombino.

La campagna contro la zanzara tigre è obbligatoria

Per incentivare i cittadini alla lotta alla zanzara tigre anche quest’anno il Comune di Faenza, pur non essendo prevista una distribuzione capillare del prodotto, mette a disposizione – fino ad esaurimento delle scorte – una piccola quantità di prodotto antilarvale. Il prodotto sarà distribuito, a partire da lunedì 16 aprile, presso l’Ufficio relazioni con il pubblico (Urp) del Comune di Faenza (piazza Nenni, 19/a), tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle 12.30, il martedì e giovedì anche nel pomeriggio dalle 14.30 alle 16.30. Per i cittadini residenti nei quartieri di Granarolo e Reda sono stati inoltre organizzati altri due punti di distribuzione a cura dei centri sociali: a Granarolo presso la Tecnic srl (via Granarolo 4), tutti i mercoledì – a partire dal 18 aprile – dalle ore 9 alle 10; a Reda, invece, presso il circolo Csi (piazza Don Milani 25), ma nella sola giornata di martedì 17 aprile, dalle ore 9 alle 12.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.