Brisighella in lutto: scompare l’ex sindaco Vincenzo Galassini

«Una notizia molto triste ha colpito i militanti di Forza Italia della provincia di Ravenna. Vincenzo Galassini, già sindaco di Brisighella e più volte consigliere provinciale e capogruppo, ci ha lasciato questa notte». Con queste sentite parole, mercoledì 12 aprile 2017 il capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale a Ravenna, Alberto Ancarani, saluta il compagno di partito e di tante battaglie e aggiunge, «Azzurro della prima ora, appassionato e mai domo, con Galassini se ne va un pezzo molto importante della storia di Forza Italia nel nostro territorio». Vincenzo Galassini è spirato la sera precedente all’ospedale di Faenza.

Vincenzo Galassini: sindaco di Brisighella dal 1981 al 1990

Nato a Brisighella, in provincia di Ravenna, diplomato geometra, dal dicembre 2006 era in pensione con 42 anni di servizio. Ha lavorato nel Comune di Massa Lombarda e di Faenza come funzionario tecnico sposato con Rosa Spada estetista da cui ha avuto due figli, Claudio e Silvia. Consigliere comunale dal 1969 al 1990, e sindaco del Comune di Brisighella, dal 1981 al 1985 e dal 1986 al 1990, con una giunta “pentapartito”, la prima ed unica esperienza politica in Romagna, per il Partito Socialista Italiano.
Unitamente al professor Andrea Vitali ha fondato e organizzato, nel 1980, le note “Feste Medioevali”, che hanno raggiunto una presenza di 35mila spettatori paganti, ha lasciato l’incarico nel 1995. «Rimasto berlusconiano in ogni circostanza e sempre attento ai movimenti di ogni singola frazione – continua Ancarani -, in particolare dell’area faentina, era stato anche candidato alla presidenza della Provincia. Gli eletti e i militanti di Forza Italia sono vicini alla famiglia in questo momento doloroso».

Rispondi