Brisighella in lutto: scompare l’ex sindaco Vincenzo Galassini

«Una notizia molto triste ha colpito i militanti di Forza Italia della provincia di Ravenna. Vincenzo Galassini, già sindaco di Brisighella e più volte consigliere provinciale e capogruppo, ci ha lasciato questa notte». Con queste sentite parole, mercoledì 12 aprile 2017 il capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale a Ravenna, Alberto Ancarani, saluta il compagno di partito e di tante battaglie e aggiunge, «Azzurro della prima ora, appassionato e mai domo, con Galassini se ne va un pezzo molto importante della storia di Forza Italia nel nostro territorio». Vincenzo Galassini è spirato la sera precedente all’ospedale di Faenza.

Vincenzo Galassini: sindaco di Brisighella dal 1981 al 1990

Nato a Brisighella, in provincia di Ravenna, diplomato geometra, dal dicembre 2006 era in pensione con 42 anni di servizio. Ha lavorato nel Comune di Massa Lombarda e di Faenza come funzionario tecnico sposato con Rosa Spada estetista da cui ha avuto due figli, Claudio e Silvia. Consigliere comunale dal 1969 al 1990, e sindaco del Comune di Brisighella, dal 1981 al 1985 e dal 1986 al 1990, con una giunta “pentapartito”, la prima ed unica esperienza politica in Romagna, per il Partito Socialista Italiano.
Unitamente al professor Andrea Vitali ha fondato e organizzato, nel 1980, le note “Feste Medioevali”, che hanno raggiunto una presenza di 35mila spettatori paganti, ha lasciato l’incarico nel 1995. «Rimasto berlusconiano in ogni circostanza e sempre attento ai movimenti di ogni singola frazione – continua Ancarani -, in particolare dell’area faentina, era stato anche candidato alla presidenza della Provincia. Gli eletti e i militanti di Forza Italia sono vicini alla famiglia in questo momento doloroso».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.