The Zen Circus vincono il Premio Mei 2018, saranno premiati al Masini

Dopo aver assegnato il Premio Speciale Mei ai Lacuna Coil e il Premio Artista Eclettico dell’Anno a Gio Evan, il Mei 2018 annuncia un nuovo importante riconoscimento che verrà consegnato durante la nuova edizione della manifestazione, che si svolgerà il 28, 29 e 30 settembre a Faenza. Il “Premio Pimi 2018”, riservato all’artista indipendente dell’anno, va alla band The Zen Circus per la loro carriera ventennale all’insegna della coerenza e della continua ricerca di qualità musicale e testuale all’interno del circuito indipendente (primo album dal titolo “About Thieves, Farmers, Tramps and Policemen” pubblicato nel 1998 con il nome The Zen). Assegnato lo scorso anno a Brunori Sas e prima ancora a Motta, Cesare Basile/Iosonouncane e Mannarino, è un riconoscimento speciale che nel 2014 si è aggiunto ai tradizionali Pimi, i premi ufficiali della musica indipendente italiana, curati dal giornalista e critico musicale Federico Guglielmi e coordinati da Giordano Sangiorgi (fondatore e direttore del Mei). La cerimonia di consegna è in programma il 29 settembre sul palco del Teatro Masini.

Giordano Sangiorgi (a destra) e gli Zen Circus alla presentazione del Mei 2018.

«Una carriera artistica quella dei The Zen Circus condotta all’insegna della coerenza, della ricerca di una sempre maggiore qualità musicale e testuale senza per questo rinunciare all’immediatezza e alla freschezza – dichiara Federico Guglielmi, da sempre curatore del Pimi – di un’autopromozione basata principalmente sull’attività live, della mai rinnegata militanza nel circuito indipendente. Un autentico esempio per chi vuole fare musica “sul serio” inseguendo il proprio sogno ed evitando le “facili” scorciatoie».

The Zen Circus: il successo con l’album Andate tutti affanculo

Gli Zen Circus (anche detti The Zen Circus) sono un gruppo rock italiano fondato nel 1994 composto da Andrea Appino, Karim Qqru, Massimiliano ‘Ufo’ Schiavelli e Francesco Pellegrini. Nel 2001 esce il primo album, intitolato Visited by the Ghost of Blind Willie Lemon Juice Namington IV. Nel 2009 pubblicano il loro sesto album, intitolato Andate tutti affanculo (Unhip/La tempesta), che vede la band per la prima volta a produrre un disco cantato completamente in italiano. Andate tutti affanculo è stato acclamato come uno dei migliori dischi dell’anno, guadagnando la copertina di settembre del mensile musicale Il mucchio selvaggio. All’album prende parte anche Nada nella canzone Vuoti a perdere.

Il 19 ottobre 2017 annunciano sui social di essere tornati in studio per registrare il nuovo disco. Il 21 dicembre seguente annunciano le prime date del tour del nuovo disco in uscita il 2 marzo 2018 e che si chiamerà Il fuoco in una stanza pubblicato da Woodworm e La Tempesta dischi. Il 25 gennaio 2018 il gruppo pubblica il singolo e video Catene. Il video è stato realizzato dalla casa di produzioni Ground’s Oranges, per la regia di Zavvo Nicolosi. Il 28 febbraio esce il secondo singolo, la title track Il fuoco in una stanza. Anche di questo brano Ground’s Oranges e Zavvo Nicolosi realizzeranno un video, pubblicato il 2 marzo 2018. L’album Il fuoco in una stanza entra in classifica alla posizione numero 1 nella sezione Vinili della classifica Fimi, oltre a classificarsi alla posizione numero 7 come album più venduto nella classifica Fimi generale.

Premiato anche Mauro Ermanno Giovanardi

Al Mei verrà assegnato per la prima volta quest’anno il “Pimi Extra/Progetti esclusivi” a “La mia generazione” di Mauro Ermanno Giovanardi, album pubblicato dalla Warner che ha visto la partecipazione di molti ospiti illustri. «Un appassionato omaggio culturale e non solo artistico alla scena indipendente/alternativa italiana degli anni ’90 – dichiara Giordano Sangiorgi – base essenziale e imprescindibile, grazie a nomi come Afterhours, CSI, Marlene Kuntz, Subsonica, Cristina Donà, Massimo Volume, Casino Royale e tanti altri, per i successivi sviluppi del circuito».

Videoclip Mei 2018: premio speciale a Dario Ballantini per In Cammino

Inoltre partono le adesioni al “Pivi – Premio Italiano Videoclip Indipendente”, che quest’anno assegna il suo “Premio Speciale Pivi 2018” al regista Dario Ballantini e alla band toscana Piccoli animali senza espressione per il video del singolo “In Cammino”, estratto dal loro terzo disco dal titolo “Sveglio Fantasma”. Nel video, il regista Dario Ballantini ha dato vita alle proprie opere artistiche creando un gioco di sovrapposizioni. Realtà e pensiero si fondono in fotogrammi e figure intrise d’acrilico, libere da ogni tela, sono in cerca di altri spazi, dominando anche il movimento e il suono. «Non voglio sapere cosa esattamente mi abbia spinto ad aderire alla poetica dei Piccoli Animali Senza Espressione – dichiara Dario Ballantini – credo che, a grandi linee, sia stata la sensazione di artisticità che permea il loro lavoro. Credo che le loro canzoni si possano fondere esattamente con la mia pittura ed il mio mondo visivo».

Il Mei 2018 si svolge grazie a: Regione Emilia – Romagna Assessorato alla Cultura, Comune di Faenza, Camera di Commercio di Ravenna, MIbact (Festa della Musica e Progetto MIgrArti) e grazie al contributo Siae (Progetto Sillumina) e Nuovo Imaie (Progetto Per i Festival per Emergenti). Il Mei è supportato da AudioCoop (coordinamento delle etichette discografiche indipendenti), AIA (Associazione Italiana Artisti), Rete dei Festival (coordinamento tra i contest per emergenti italiani), It Folk (Rete di Artisti e Festival Folk), Circuito Festival Storici con Upload Sounds, Cafim (Distributori Strumenti Musicali Europei) e Festa della Musica Europea in Italia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.