“Riconosci il tuo talento”: open call per 20 giovani alla 1^ Summer school innovativa di Faenza

Scoprire i principali mutamenti globali del mercato del lavoro contemporaneo, conoscere le eccellenze imprenditoriali del territorio, imparare ad affrontare le sfide legate al mondo del futuro: sono queste le opportunità offerte  da dieci giorni intensi di formazione della prima edizione del Summer school & lab “Riconosci il tuo talento”, che si svolgerà a Faenza dal 24 al 28 giugno e dal 1° al 5 luglio 2019. Il bando di partecipazione è aperto a 20 ragazze e ragazzi di età compresa tra i 17 e i 21 anni residenti nell’Unione della Romagna faentina e si svolgerà all’interno del Contamination Lab, il pre-incubatore d’impresa della Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio di Faenza (via San Giovanni Bosco).

Come partecipare alla Summer school, la scadenza il 3 giugno 2019

Le domande dovranno pervenire online entro il 27 maggio 2019 (data prorogata al 3 giugno 2019, ndr) compilando il modulo presente sul sito della Fondazione. Ai partecipanti selezionati sarà garantita la copertura dei costi di iscrizione grazie ai fondi messi a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna e dal Comune di Faenza, in tutto 14mila euro.«Questo progetto rappresenta un’iniziativa inedita e sperimentale, ma pensiamo possa essere utile a intercettare un bisogno concreto del territorio, ossia unire i bisogni dei giovani con quelli delle imprese – spiega Giulia Ruta, presidente della Fondazione – La filosofia della Summer school è mettere al centro le persone e la loro creatività, aiutando i ragazzi a valorizzare le loro capacità innate. In dieci giorni, a quell’età, possono sedimentare nuove strade che permettano di unire ciò che piace loro fare, la loro competenza e i bisogni richiesti dal mondo contemporaneo».

Da sinistra: la presidente della Fondazione Giulia Ruta, Marco Solaroli ed Erika Eviani del Contamination Lab.

Laboratori e formazione per 20 giovani del territorio

Un percorso esperienziale, informativo e laboratoriale per orientarsi tra sfide e opportunità del territorio, che coinvolgerà i partecipanti dalla mattina alla sera. La prima settimana sarà incentrata su lezioni frontali condotte da docenti universitari e imprenditori e visite aziendali; mentre nella seconda settimana si organizzeranno lavori di gruppo fondati sul design thinking per la valorizzazione delle proprie potenzialità, definendo le idee e progetti innovativi per il territorio. Quattro i filoni tematici che verranno affrontati nel corso delle dieci giornate: la ceramica, i materiali avanzati, Ict e food & wine. Le idee saranno poi presentate nel corso di una cerimonia di chiusura con stakeholder del territorio venerdì 5 luglio nella sede ‘green’ della Fondazione, al podere di San Bernardino.

“Riconosci il tuo talento”: la summer school partirà il 24 giugno e durerà 10 giorni

La Summer school è un progetto fortemente voluto dall’ente pubblico di Faenza. «Si tratta di un progetto regionale nato sulla base di un’esigenza – spiega l’assessore alle Politiche giovanili Simona Sangiorgi – ossia formare i ragazzi e le ragazze del territorio che si stanno per affacciare nel mondo del lavoro facendo scelte consapevoli, in particolare conoscendo le opportunità che offre il nostro territorio. La Summer school è un bellissimo lavoro di squadra, facendo rete anche con le imprese del territorio». In tutto il bando concesso per la realizzazione del progetto è stato di 14mila euro. «La Regione ha deciso di puntare molto sui giovani – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini – incentivando la formazione permanente, e farlo mettendo in rete le istituzioni pubbliche e private ci permette di fare tutti quanti un passo avanti come comunità».

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.