Mmb Software: l’azienda di Faenza acquisisce X-Data, il gruppo ha ora un fatturato di oltre 9 mln di euro

Mmb Software di Faenza, produttrice di software e dispositivi per centri di revisione e officine meccaniche, punta all’ampliamento dei clienti, estendendo la propria gamma di soluzioni gestionali pensate per l’automotive. L’operazione, ufficializzata nei giorni scorsi, ha portato all’acquisizione da parte del Gruppo Mmb Spark, capogruppo di Mmb Software, del 55% delle quote dell’azienda bolognese X-Data, affermata realtà nel mercato dei distributori per pneumatici nonché produttrice di software gestionali per gommisti. Con l’ingresso nel capitale di X-Data, spiega l’amministratore unico di Mmb Omar Montanari, «l’obiettivo è puntare alla crescita orizzontale dell’azienda, favorendo il raggiungimento di obiettivi strategici nel minor tempo possibile. L’acquisizione – continua Montanari – rappresenta un’altra tappa nella realizzazione del nostro piano strategico, incentrato da un lato sull’ampiamento della gamma di offerta, dall’altro sul potenziamento di competenze complementari e di know-how eccellenti nel vasto mondo degli pneumatici».

Il gruppo ha 75 dipendenti e 4.500 clienti

Stefano Rossi, amministratore delegato di X-Data, enfatizza la visione di progetto: «Una scelta strategica, condivisa tra le parti, per offrire soluzioni solide e strutturate destinate a cogliere le opportunità e le sfide ancora inesplorate di un mercato in continua evoluzione». Mmb ha ottenuto nei suoi venti anni di storia, un crescente riconoscimento sul territorio nazionale, tanto da diventare un punto di riferimento per il mercato dell’automotive. L’accordo con X-Data, azienda bolognese con 35 anni di servizio e punto di riferimento per il mercato degli pneumatici, porta il gruppo a un fatturato totale consolidato di oltre 9 milioni di euro, 75 dipendenti, quasi 4.500 clienti, 30mila applicazioni software installate e un centinaio di distributori autorizzati su tutto il territorio nazionale.

Una visione condivisa, che mira al lavoro di squadra tra i vari reparti del gruppo, al costante investimento in risorse umane, alla collaborazione con partner, clienti e fornitori e a garantire sempre un elevato standard di qualità e assistenza. Ancora una volta, conclude Omar Montanari: «in un mondo di macchine sono le persone a fare la differenza».

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.