Simona Berardi: attraverso l’experience linguistica far conoscere nuovi mondi

Imparare l’inglese al galoppo, ottenere certificazioni internazionali di russo, apprendere una nuova lingua per conoscere nuovi mondi. Sono queste alcune delle iniziative messe in campo da Extra Class Italia, centro di formazione linguistica e interculturale con sede a Faenza presso la sede del coworking Quazàr (via G.M. Emiliani, 2). La proposta di corsi è una delle più ampie del territorio: è possibile scegliere tra russo, inglese, francese, spagnolo, portoghese, tedesco, arabo, cinese e giapponese. E la conoscenza di ognuna di queste lingue permette non solo di parlare con un’altra persona, ma di entrare a contatto diretto con tutto il suo mondo e la sua cultura. «La filosofia di fondo di questo centro linguistico – spiega Simona Berardi, coordinatrice didattica di Extra Class Italia – è quella di realizzare corsi di lingua intensivi, aperti a tutti, capaci di legare l’apprendimento linguistico ad aspetti emozionali ed esperienziali. Quando c’è un vettore emozionale si impara una lingua in modo più spontaneo; ciò non significa però dimenticare lo studio della grammatica, intesa non come fine a sé stessa, ma come supporto per una comunicazione efficace».

Dagli amanti delle lingue straniere ai professionisti in cerca di nuove frontiere lavorative, Extra Class Italia è in grado di fornire percorsi capaci di adattarsi alle esigenze dei partecipanti. Ecco allora che il francese può essere appreso, oltre che in aula, alla lavagna, anche attraverso degustazioni di vino o di formaggi tipici, entrando direttamente in contatto con tutta la cultura a cui quella lingua rimanda. Dal 22 al 26 gennaio Extra Class Italia realizzerà un open week dove i partecipanti potranno provare una lezione di un’ora, conoscere i professori e la loro metodologia didattica. Per partecipare, è possibile prenotare la lezione telefonando al numero 339 3439840 oppure via mail a extraclass.italia@gmail.com. A febbraio 2018, invece, prenderanno il via i nuovi corsi consultabili sul sito di Extra Class Italia.

Extra Class Italia: centro linguistico che lega la conoscenza di una lingua alle esperienze

Da sinistra: Lorenzo Galanti, Simona Berardi, Federica Tamburini ed Eva Ristori; docenti di Extra Class Italia.

“Un linguaggio diverso è una diversa visione della vita”: queste parole di Federico Fellini ben si adattano nel descrivere l’attività del centro linguistico che vuole proporre molto più che semplici corsi di lingua. Viaggio, esperienze, e competenza linguistica sono d’altronde alcune delle parole chiave che caratterizzano il percorso di Simona Berardi, che oltre ad essere coordinatrice didattica di Extra Class Italia è anche docente di Lingua russa presso l’Università di Bologna. «Quella di insegnare le lingue straniere è una passione che ho da sempre, fin dalle scuole superiori ho pensato di non poter fare altro nella vita – spiega Simona Berardi – Penso che far incontrare persone di culture diverse sia importante, e la ritengo quasi una mia missione: in questo senso Extra Class realizza un sogno, che sto condividendo con gli altri docenti che ne fanno parte: con Federica Tamburini, che insegna francese e italiano per stranieri, con Eva Ristori, che come me, ha una forte passione per la lingua russa e, in generale, per l’inglese e il francese, con Lorenzo Galanti, esperto di lingua spagnola e francese».

Per realizzare la sua mission, Extra Class Italia si avvale di metodologie all’avanguardia. «Nelle nostre lezioni puntiamo molto sugli aspetti interculturali – afferma la coordinatrice didattica – Fino a 15 anni fa, all’interno dei corsi, si parlava solo di aspetti prettamente linguistici o grammaticali; adesso si dà molta importanza anche agli aspetti interculturali di una lingua, che sono fondamentali dal punto di vista della comunicazione: anche i gesti, i silenzi o il conoscere la storia e le tradizioni di un popolo sono importanti per evitare stereotipi e non creare barriere. Parlare in maniera perfetta dal punto di vista grammaticale con persone di altri paesi non è sufficiente: se si commettono degli “errori di etichetta” si possono innalzare barriere invece di costruire ponti! Per esempio, alle persone russe che non si conoscono, non si può subito dare del “tu”, non è nella loro mentalità, e, pur parlando correttamente, si rischia di creare un’enorme distanza nella conversazione e magari compromettere delle trattative di lavoro.» Ecco allora che l’esperienza di “Imparare l’inglese al galoppo” o di degustare vini francesi diviene non un ‘di più’ al corso, ma un aspetto fondamentale con il quale concretizzare tutto il percorso fatto. Le lezioni proposte da Extra Class non sono infatti qualcosa di preimpostato, ma si modellano a seconda delle richieste dei partecipanti: per un operatore del turismo possono essere più importanti alcuni aspetti di lessico – come quelli legati all’accoglienza -, mentre un manager avrà necessità di conoscerne altri. Le lezioni di Extra class vengono preparate sulla base dei bisogni effettivi degli studenti.

Simona Berardi: “Si parte dalla competenza comunicativa per arrivare a esperienze concrete”

“Imparare facendo”, ossia legare la competenza comunicativa a esperienze concrete, fondamentali per un buon apprendimento: è questa la linea guida che accompagnerà i partecipanti ai corsi che si sviluppano in moduli da 15 ore per un totale di una decina di incontri. Oltre a questo, è importante anche l’approccio emotivo: si deve creare all’interno del gruppo di studio un’atmosfera di empatia. «Anche gli spazi in cui si svolgono le lezioni aiutano – conferma Simona – noi possiamo dirci fortunati, avendo trovato la sede della scuola presso il coworking Quazàr, che ci permette di lavorare in un ambiente creativo ed accogliente».

“Il mio sogno è trasmettere esperienze ed emozioni attraverso la lingua”

Una lezione di “Italiano in bottega”.

Extra Class Italia nasce nel 2013 dalla voglia trasmettere esperienze ed emozioni attraverso la lingua, e si caratterizza in questo modo come centro linguistico a 360 gradi, un unicum nel faentino. «Viaggiare in altri paesi mi ha aperto la mente: sono sempre stata affascinata dalla voglia di conoscere altre culture. Ci tengo a precisare che amo moltissimo la mia città e le cose belle del nostro paese. L’idea iniziale da cui è partita Extra Class nasce proprio da qui: la valorizzazione del territorio, il collegare corsi di italiano per stranieri alle esperienze da poter vivere nella nostra bellissima città. La lingua è l’espressione di una cultura e va imparata a stretto contatto col territorio. Si è pensato infatti di realizzare corsi intensivi legati a esperienze particolari: questa idea si è concretizzata con “Emozioni Ceramiche”, progetto in collaborazione con Ente Ceramica Faenza e GMT (Gruppo di Marketing Territoriale) che ha visto ceramisti russi mettersi in gioco nelle botteghe faentine, venendo a conoscere in maniera pragmatica e originale la bellezza della lingua e dell’arte ceramica italiana. È questa l’idea che vogliamo proporre anche nel senso opposto: oltre che insegnare agli italiani le lingue straniere, vorremmo far amare agli stranieri la lingua italiana».

Foto di gruppo di “Emozioni ceramiche” nella bottega ceramica di Gino Geminiani.

L’amore per la lingua russa

Da sinistra: Simona Berardi, Andrea Succi (GMT) e Carla Benedetti (Ente Ceramica) in Russia.

Imparare una lingua per conoscere un mondo nuovo: è quello che Simona Berardi ha fatto in particolare con la lingua russa, terminando la specializzazione con un dottorato di ricerca in Didattica del russo all’Università Russa dell’Amicizia tra i Popoli di Mosca. «Della Russia mi piace il sistema dei valori, la semplicità dei russi, il senso molto forte della loro amicizia: aspetti che in pochi conoscono e che invece sono molto importanti. Quello che mi trasmette la loro cultura – dalla loro musica all’arte – mi emoziona moltissimo. La letteratura russa è capace come nessun’altra di scavare dentro l’uomo e dentro ognuno di noi». I russi hanno un senso di comunità molto forte. Dal confronto col russo, nasce una maggior consapevolezza della lingua natia. «La lingua italiana, per quanto straordinaria, è molto “egocentrica”, ed è il riflesso di un popolo piuttosto egocentrico. In russo, invece, il pronome “io” è rappresentato dall’ultima lettera del loro alfabeto! Da qui si possono fare molte considerazioni sulla natura dei due popoli. Studiare una lingua diversa dalla propria ti consente di riflettere sulla tua stessa lingua, ti apre la mente».

Extra Class Italia: da febbraio 2018 i nuovi corsi

Un approccio legato alle esperienze che piace tanto agli adulti quanto ai più gio-vani. «Extra Class si rivolge a tutti: dagli adulti (i cui corsi riprenderanno a febbraio 2018 nella sede di Faenza) ai bambini – spiega Simona Berardi – Per i più piccoli, per esempio, organizziamo nella sede di Tredozio una ‘Summer school’ estiva dedicato ai ragazzi delle elementari e delle medie in collaborazione con la Today School of English». Un’esperienza che si differenzia da altre proposte simili: nella splendida cornice di Tredozio i bambini seguono al mattino delle lezioni in inglese con docenti professionisti e nel pomeriggio si dedicano ad attività ludiche e creative sempre all’insegna dell’apprendimento della lingua. «Una delle esperienze più riuscite è stata, per esempio, una lezione sulla storia dei pirati in inglese, a cui è seguita una gara con le barchette di carta fatte dai bambini stessi: The Pirate Boat Race è un evento che ha animato tutta Tredozio!».

The Pirate Boat Race, attività svolta con bambini e ragazzi durante la “Summer school” a Tredozio.

Per i più grandi, Extra Class Italia è una delle poche strutture in Italia sede di certificazione ТРКИ-TORFL (Test of Russian as a Foreign Language). Presso il centro è quindi possibile sostenere le prove relative al livello di certificazione prescelto ed ottenere un titolo ufficiale che dichiara il grado di competenza linguistica di valore internazionale.

I corsi di Extra Class Italia

Corso di lingua inglese

Corso di lingua francese

Corso di lingua tedesca 

Corso di lingua spagnola

Corso di lingua portoghese 

Corso di lingua russa

Corso di lingua araba

Corso di lingua giapponese

Corso di lingua cinese

Corso di lingua italiana 

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.