I giornalisti incoronano “Ciao cuore” di Riccardo Sinigallia, miglior disco 2018

“Ciao cuore” di Riccardo Sinigallia il miglior disco del 2018 per i 120 giornalisti che hanno votato per il “Top 2018”, il referendum sui migliori album italiani del 2018 promosso dal “Forum del giornalismo musicale” (che si svolge da tre anni al Mei di Faenza) e dall’Agimp (la neonata Associazione dei Giornalisti e critici Italiani di Musica legata ai linguaggi popolari) con il coordinamento di Enrico Deregibus.

Giuseppe Anastasi con “Canzoni ravvicinate del vecchio tipo” ha prevalso invece nella categoria riservata alle opere prime.

Mentre il mondo musicale attende il Festival di Sanremo 2019, il Forum ha voluto per il secondo anno cercare le migliori produzioni che la musica italiana ha pubblicato nell’anno da poco trascorso. Fra i molti giurati ci sono giornalisti di ogni provenienza ed età, da quelli delle grandi testate cartacee alle webzine, dalle tv alle radio. Un così ampio e rappresentativo ventaglio di votanti ha permesso di avere un quadro attendibile delle preferenze del giornalismo e della critica musicale italiana più attenta.

Chi è Riccardo Sinigallia: tante collaborazioni con il meglio della musica italiana

Nato a Roma nel 1970, fin da adolescente si appassiona di musica. Alla fine degli anni ottanta inizia a farsi notare nell’ambiente underground capitolino. Nel 1994 inizia la collaborazione come autore con Niccolò Fabi, di cui arrangia e produce insieme al fratello Daniele Sinigallia i primi due dischi Il giardiniere e Niccolò Fabi. Nel 1997 firma e produce alcune canzoni del disco La favola di Adamo ed Eva di Max Gazzè, tra cui Cara Valentina, L’amore pensato e Vento d’estate. È dello stesso periodo il ritornello di Quelli che benpensano di Frankie hi-nrg mc, uno dei successi più popolari degli ultimi anni novanta.Nel 2000 contribuisce a far sì che il gruppo dei Tiromancino acquisisca fama a livello nazionale: è l’anno dell’uscita de La descrizione di un attimo, disco di cui cofirma la produzione e tutte le canzoni. Il 2003 è l’anno del debutto da solista con il disco che porta il suo nome, anticipato dal singolo Bellamore. Nel 2016 è coautore di alcune tracce e produce il disco La fine dei vent’anni di Motta, disco vincitore del Premio Tenco 2016. Il 14 settembre 2018, il quarto disco di Riccardo Sinigallia Ciao cuore viene pubblicato dalla Sugar Music. Il disco viene anticipato il 31 agosto 2018 dal singolo della title track, che viene accompagnato da un videoclip con protagonista Valerio Mastandrea.

Riccardo Sinigallia precede Motta e Zen Circus

Nella categoria per il disco assoluto, Sinigallia ha ottenuto 36 voti, superando con distacco gli altri finalisti, scelti nel primo turno di voto: Motta con “Vivere o morire” (che ha ottenuto 25 voti), gli Zen Circus con “Il fuoco in una stanza” (23), Cosmo con “Cosmotronic” (20), Salmo con “Playlist” (14). Fra le opere prime, dopo Anastasi, che con 34 preferenze ha prevalso nettamente sugli altri finalisti, si sono classificati i Maneskin con “Il ballo della vita (27 voti), i Dunk con il disco omonimo (24), Paola Rossato con “Facile” (14) e Generic Animal con il disco omonimo (13). Il Mei ha deciso di assegnare a Paola Rossato, come prima donna classificata nei dischi d’esordio, un premio speciale. Tutti i premi saranno assegnati a Sanremo, in occasione del Festival di Sanremo, mercoledì 6 febbraio dalle ore 12 a Casa Sanremo con un evento che sarà seguito per il Mei dal produttore Marco Mori e per la stampa da Fabio Gallo.

Ogni anno il Mei, con cadenza settimanale e mensile, stila delle classifiche di gradimento con i Top per ogni categoria (singolo, video, disco, live, etichetta discografica, club, festival, contest e booking). Queste sono votate da radio e tv, new media, giornalisti, blogger e diffuse su centinaia di radio e di siti, con delle playlist Spotify di riferimento. La media dei voti porta alla realizzazione della Supeclassifica Mei 2018 dell’ultimo anno, che vedranno a inizio dell’anno prossimo la premiazione degli artisti in vetta al gradimento degli addetti ai lavori del mondo indipendente.

I vincitori della Superclassifica Mei 2018 sono:

Per la INDIE MUSIC LIKE vince MOTTA con il singolo La nostra ultima canzone, mentre per VIDEO INDIE MUSIC LIKE e’ in testa il videoclip di GHALI intitolato Cara Italia. Per il MIGLIOR ALBUM e’ indiscussa la testa di CALCUTTA con Evergreen mentre il miglior LIVE dell’anno e’ risultato quello degli ZEN CIRCUS.

Inoltre tra gli operatori la Superclassifica Mei 2018 porta per le LABEL al primo posto la 42 Records, mentre tra i CLUB vince il MAGNOLIA. Tra i FESTIVAL e’ il Ypsigrock Festival quello che ottiene il maggiore gradimento mentre tra i CONTEST VOCI PER LA LIBERTA’ prosegue nel suo ventesimo anno alla vetta della classifica. Infine, tra i BOOKING si afferma LOCUSTA.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.