Rekico: raggiunti i playoff, il basket maschile faentino mai così in alto

Traguardo raggiunto nonostante la sconfitta. La Rekico Faenza brinda giovedì 30 marzo 2017 alla conquista matematica dei play off grazie ai risultati delle dirette concorrenti (gli scontri diretti con Milano, Reggio Emilia e Crema mettono i faentini al riparo da ogni arrivo a pari punti a 32), ma non riescono a festeggiare in casa di Milano perdendo 73-59 un match dai due volti. Ad un primo tempo da dimenticare chiuso sotto di 27 punti è seguito un’ottima ripresa con una rimonta che ha portato fino al -2. Purtroppo però l’opera non è stata completata e le recriminazioni rimangono, ma si può festeggiare per gli storici play off: mai nessuna squadra maschile faentina aveva disputato gli spareggi per salire nel secondo campionato nazionale.

Non bastano le triple di Boero contro l’Hikkaduwa Milano

Le premesse al match non sono delle migliori, perché in mattinata arriva il forfait di Maccaferri per un problema alla caviglia, ma in campo è ancora peggio. Già dai primi minuti la Rekico soffre il gioco veloce e l’aggressività dell’Hikkaduwa, ritrovandosi ben presto ad inseguire 3-13. In attacco le idee sono confuse e tutti i giocatori si affidano troppo al tiro da tre e dalla lunga distanza non è giornata. Milano invece rasenta la perfezione arrivando presto sul +20 (34-14) e tocca il +27 all’intervallo (45-18). Rekico dunque non pervenuta. Nel secondo tempo arriva però la grande reazione. Le triple entrano e il grande mattatore è Boero con tre bombe, trascinatore di un terzo quarto da applausi chiuso con un parziale di 26-11. Milano è in difficoltà e al 30’ si trova avanti soltanto di 12 lunghezze: 44-56. La Rekico vuole vincere ad ogni costo e con la difesa e il contropiede ritorna sotto, portandosi addirittura sul 59-61 grazie alla tripla del solito Boero.

Rekico: certezza matematica dei playoff per salire in A2

L’Hikkaduwa si aggrappa a Paleari e Ghiacci che conquistano due liberi a testa (l’ex Caserta per un discutibile fallo antisportivo di Silimbani) segnandoli tutte e quattro per il 63-59. Sempre dalla lunetta arrivano altri punti, mentre Faenza paga la stanchezza e l’uscita per falli di Iattoni, Silimbani e Benedetti. Milano allunga per la doppia cifra e a Faenza restano le recriminazioni, ma anche i play off. Nel prossimo turno la Rekico è ora attesa da due partite casalinghe consecutive. Domenica 2 aprile alle 18 ospiterà al PalaCattani la Co.Mark Bergamo, mentre domenica 9 alla stessa ora affronterà la Gimar Lecco.

Rispondi