I migliori tifosi? I bambini dei Raggisolaris

Un tifo sano, corretto e – perché no? – divertente. La Raggisolaris Academy è stata la miglior società dell’Emilia Romagna ad organizzare l’evento “Scuola di Tifo” nella stagione sportiva 2015/16: un prestigioso riconoscimento che verrà consegnato a Cristian Fabbri, responsabile della Raggisolaris Academy, sabato 12 novembre a Bologna alla Sala Auditorium del Pala Unipol in occasioni della premiazione delle società dell’Emilia Romagna che hanno ottenuto risultati sportivi nella scorsa stagione. La Raggisolaris Academy ha organizzato l’evento “Scuola di Tifo” domenica 7 febbraio 2016 al PalaCattani prima della partita tra Raggisolaris e Cecina coinvolgendo molte società della Provincia di Ravenna e riscuotendo gli applausi degli organizzatori per gli eventi collaterali proposti.

Raggisolaris: un progetto che ha coinvolto giovani e famiglie

Il Progetto Scuola di Tifo è un’iniziativa sviluppata a livello nazionali da Emanuele Maccaferri, in collaborazione con LGS SportLab, con l’obiettivo di promuovere tra i più giovani una cultura sportiva ‘positiva’, attraverso l’insegnamento e la promozione della logica del tifo “a favore” (della propria squadra), mai “contro” (l’avversario), mettendo in risalto i valori più nobili dello sport: gioco di squadra, condivisione, passione ed emozione, rispetto degli avversari. Il progetto si sviluppa attraverso l’organizzazione di incontri di formazione dedicati a bambini, ragazzi e famiglie, in cui attraverso un ‘gioco di ruolo’, i partecipanti potranno vivere un’esperienza congiunta di gioco e tifo, in cui sarà stimolata una riflessione sul ruolo del tifoso rispetto alla propria squadra e sul significato di sportività.

“Per i bambini è stata un’esperienza importante”

«Siamo molto onorati di ricevere questo premio – spiega Cristian Fabbri -, perché l’educazione e i sani principi dello sport sono valori fondamentali per la Raggisolaris Academy. Quella giornata è stata una festa per tutti i partecipanti, perché i bambini si sono molto divertiti a giocare insieme e a tifare per i Raggisolaris durante la partita di serie B. Proprio in quella occasione è nata l’idea di creare una curva di tifosi composta da ragazzi delle giovanili di tutte le età per sostenere la prima squadra in serie B e fin dalla prima giornata di campionato si sono fatti valere. Ringrazio Emanuele Maccaferri per averci dato la possibilità di portare “Scuola di Tifo” a Faenza e ringrazio le società che vi hanno preso parte».

Rispondi