Da Wu Ming alla lotta alla mafia, un dicembre ricco di incontri a Prometeo

Letteratura, attualità, giochi e approfondimenti: sarà un fine anno pieno di appuntamenti e di novità al circolo Arci Prometeo, a partire dall’ingresso di nuovi componenti all’interno del consiglio direttivo. Cambio anche al vertice, Elisabetta Bassani, presidente del circolo dal 2014, ha passato il testimone ad Alessandra Festa, 19 anni, studentessa di Lettere moderne presso l’ateneo di Bologna, eletta l’8 novembre scorso. «Prometeo è come una seconda casa per noi – dichiara la neo-presidentessa Alessandra Festa – Non vediamo l’ora di impegnare tutte le nostre energie per ridargli nuova vita come luogo di dialogo, di incontro. Vorremmo diventasse un punto di riferimento luminoso per tutti i cittadini e le realtà del territorio che credono nei valori costitutivi di Arci”.

Il 12 dicembre torna a Faenza Wu Ming 2 con “Meccanoscritto”

Il circolo Prometeo ha colto l’occasione anche per lanciare il programma di dicembre, ricco di appuntamenti: dopo l’incontro con Michele Ballerin, martedì 12 dicembre alle ore 18.30 si terrà l’Aperitivo con l’autore. Al circolo faentino arriverà Wu ming 2 con “Meccanoscritto”. Per fare un po’ di “riscaldamento” prima della proiezione della versione restaurata di “La corazzata Potëmkin” al Cinema Italia, un aperitivo con il collettivo di scrittori bolognese Wu Ming 2 che torna al Prometeo per presentare suo ultimo romanzo.

Mercoledì 13 dicembre alle ore 20.30 OpenPoli ~ Idee e chiacchiere al bar. Per iniziare il 2018 con la giusta spinta propositiva, un incontro aperto del gruppo culturale Poliedro Faenza per mettere in circolo nuove idee e pensare insieme agli eventi e alle iniziative da proporre per l’anno prossimo. Giovedì 14 dicembre alle ore 20.30 Ludoteca libera a Faenza, l’appuntamento settimanale per appassionati e curiosi dei giochi da tavolo grazie all’associazione Area Games Next.

Il 22 dicembre aperitivo con Libera Terra contro le mafie

Si prosegue sabato 16 dicembre ore 17.30 un nuovo Aperitivo con l’autore con “Il paese che non c’è – La Bosnia Erzegovina tra transizione, contraddizioni e diritti negati”. Approfondire una questione delicata e poco nota insieme a chi ha deciso di scavare in profondità, Simona Silvestri, a Faenza per presentare il suo libro e rispondere alle domande e ai dubbi del pubblico in sala. Inoltre l’autrice dialogherà con Francesco Privitera, docente di storia dell’europa orientale presso l’Università di Bologna, e Milena Garoia, coordinatrice del progetto “Adotta la Pace”

Mercoledì 20 dicembre ore 20.30 “Zoom su Ventimiglia ~ racconti dalla frontiera”. In apertura si potranno ascoltare le testimonianze di Caterina Tondini, volontaria al Campo di Roja della Croce Rossa, e di Lorenzo Balbo e Luca Vanelli realizzatori del foto-reportage “(In)stallà – i nostri giorni a Ventimiglia”. A seguire, un momento di dialogo e confronto sull’argomento guidato dai fondatori del progetto “The Subway Wall”.

Il 21 dicembre (ore 20.30) si rinnova l’appuntamento con la ludoteca, mentre il 22 dicembre ore 18.30 è previsto “Aperi-Libera tutti!”; presentazione delle attività di Libera Terra contro le mafie sul territorio accompagnata dai loro prodotti sulla tavola, dalla pasta al vino, e attorno alla tavola da chiunque voglia unirsi per questo aperitivo natalizio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.