PiediBus Faenza: al via la campagna crowdfunding

Un crowdfunding sul web per migliorare e potenziare il PiediBus, il servizio educativo che svolgono i volontari di Skaramakai insieme a genitori, nonni e amici. Tutte le mattine infatti a Faenza, 200 bambini vengono accompagnati a piedi lungo dieci linee del PiediBus fino a scuola. Una storia che ha ormai più di sette anni: la linea Cappuccini nacque il 7 gennaio 2010 e oggi conta dai 40 ai 60 bambini tutte le mattine, mentre la linea dell’Orto Bertoni fu istituita a maggio 2010 e oggi conta da 8 a 15 bimbi tutte le mattine. «Il Progetto si è diffuso su tutta la città e vogliamo arrivare ad averlo in tutte le scuole del territorio – scrivono gli organizzatori – A Faenza i bimbi coinvolti nel progetto sono diventati oltre 400 e le linee attive sono 10. Abbiamo percorso solo quest’anno oltre 13mila chilometri e risparmiato oltre 6mila kg di CO2. Grazie ai Volontari, alle famiglie ai donatori che ci sostengono con tempo e denaro il progetto è attivo da 7 anni».

«Per continuare in questo grande percorso educativo – continuano gli organizzatori – abbiamo ancora bisogno dei volontari, dei cittadini, di donatori; per questo dal 20 aprile partirà su Idea Ginger, una piattaforma di crowdfunding dell’Emilia-Romagna, una campagna di raccolta fondi per riuscire a raccogliere il necessario per partire a settembre con nuovi progetti e in sicurezza».

PiediBus Faenza: sicurezza, educazione, ambiente

Attraverso PiediBus i bambini imparano ad organizzarsi, si alzano prima per un appuntamento divertente, imparano a muoversi in città, imparano a socializzare e a rispettare i compagni e gli adulti volontari, si muovono e arrivano a scuola svegli. Imparano a vivere rispettando anche l’ambiente. Per la sicurezza tutti i bimbi e i volontari indossano una pettorina rifrangente per alta visibilità. «Quando piove – scrivono gli organizzatori – preferiamo indossare la mantella gialla, più visibile e più sicura dell’ombrello. Alcune linee hanno i carrelli porta zaini per consentire ai bambini di camminare scarichi e in sicurezza».

Il PiediBus sbarca anche alla scuola Gulli

Il 26 aprile anche alla scuola Gulli partirà la sperimentazione del PiediBus con la prima linea in partenza alle 8 dalla Conad Arena, alle 8,06 fermata al Dopo Lavoro Ferroviario poi arriviamo in Corso Mazzini e arriviamo a scuola da via Zanelli alle 8,25. Per aiutare il PiediBus condividete i post della campagna e diffondete l’informazione con i vostri amici. Seguiteci sulla nostra pagina facebook @PiediBusFaenza e donate su www.ideaginger.it.

Rispondi