Piadineria La Sociale: parte la campagna crowdfunding per il riscaldamento del locale

“Aggiungi un posto a… La Sociale” è questo il titolo della campagna crowdfunding partita giovedì 20 dicembre 2018 sulla piattaforma Idea Ginger a sostegno della Piadineria La Sociale di Faenza: obiettivo raggiungere entro due mesi (prorogabili fino a tre) 6mila euro destinati a realizzare l’impianto di riscaldamento del locale, nel quale operano giovani aiutati nell’inserimento lavorativo. La campagna è sostenuta grazie al comitato giovani La Bcc ravennate, forlivese e imolese. 

La Piadineria La Sociale è nata da un ideale concreto: offrire un luogo di crescita e lavoro ai giovani e, insieme, dar vita ad un luogo di incontro e convivialità. L’obiettivo è far crescere una realtà imprenditoriale a tutti gli effetti che diventi fonte di reddito e realizzazione professionale per i giovani, soprattutto per coloro che sono a rischio di marginalità sociale. La Piadineria è stata inaugurata l’8 giugno 2018 e, grazie all’impegno di un gruppo di adulti volontari, è aperta al pubblico dal mercoledì alla domenica dalle 18.30 alle 22.30.

Non profit al servizio dei giovani

La Sociale è “altro”, oltre la piadina: è un esempio di imprenditoria sociale, di non profit che si mette al servizio dei giovani e che per loro immagina un futuro migliore. Il nostro nome richiama un’importante scelta da noi fatta: trasmettere valori importanti, desideri comuni a chi intensamente ha voluto rendere vero questo progetto imprenditoriale, attraverso il coinvolgimento – seppur a diverso titolo – di tutti i protagonisti del tessuto sociale ed economico del territorio.

La Sociale si trova all’interno del chiostro Marri in via San Giovanni Bosco, luogo suggestivo del centro storico di Faenza: proprio qui vengono organizzati eventi, momenti di festa e ricreazione sia per i più piccoli e le famiglie che per tutti i ragazzi e giovani di Faenza in cerca di uno “spazio” di convivialità. La Sociale è nata per i ragazzi: grazie all’impegno dei nostri volontari, alcuni giovani a rischio di marginalità sociale a causa di carenze socio-culturali, vivono nella piadineria un’esperienza professionale retribuita in cui vengono seguiti quotidianamente tenendo conto delle capacità e abilità che ognuno è in grado di esprimere.

A sostegno di una nuova sala riscaldata per la Piadineria

Ai sostenitori del crowdfunding verranno dati premi e ricompense.  «Oggi Piadineria La Sociale è ospitata sotto un portico coperto con un numero limitato di posti, ma ora vogliamo fare di più – scrivono gli organizzatori – rendendo accogliente e funzionale per i clienti una nuova sala, che abbiamo già rimodernato nei mesi scorsi ma che ora dobbiamo dotare di un impianto di riscaldamento e raffreddamento. In questo modo potremo servire un numero maggiori di clienti e offrire così un’opportunità di lavoro ad un maggior numero di ragazzi».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.