Riccardo Losappio nuovo ad del Gruppo Tampieri

Un nuovo amministratore delegato, il primo che non fa parte della famiglia Tampieri. Per intraprendere nuove sfide e garantire continuità e sviluppo, pur nel rispetto della tradizione e con un occhio sempre attento all’innovazione, occorrono stimoli importanti. L’esperienza insegna che se si vuole continuare ad evolvere, occorre compiere passi importanti in ambito di revisione e innovazione del modello di governance aziendale. Un percorso che il Gruppo Tampieri ha già intrapreso da tempo, come altre aziende familiari, rivedendo la composizione dei singoli consigli di amministrazione e facendo entrare nel board della holding il primo consigliere indipendente. Oggi la proprietà ha deciso che l’ulteriore step dovesse essere rappresentato dall’ingresso di un amministratore delegato di gruppo non appartenente alla famiglia Tampieri.

Losappio ha lavorato per Technogym e Gruppo Trevi

E’ stato quindi individuato come nuovo amministratore delegato della capogruppo Riccardo Losappio, romagnolo sessantunenne con un’esperienza consolidata e profonda nelle relazioni con gli imprenditori familiari e una particolare affinità con la visione del Gruppo Tampieri, che da sempre ha grande riguardo per i risvolti etici, la sostenibilità, l’attenzione alle persone e al territorio. «E’ con grande piacere che mi appresto ad entrare nel gruppo Tampieri e sono pronto a dare il mio contributo alla realizzazione degli obiettivi di crescita e sviluppo che l’azienda si propone per il prossimo futuro. Ringrazio la famiglia Tampieri per la fiducia che mi ha accordato e conto sul supporto e sulla collaborazione di tutta l’organizzazione, per affrontare con successo le sfide professionali che ci attendono». Riccardo Losappio ha ricoperto ruoli analoghi e sempre in ambito direttivo nei gruppi Datalogic, Technogym e Gruppo Trevi.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.