Manutenzione dei parchi in città: in arrivo 50mila euro

Circa 50mila euro per migliorare il decoro, la sicurezza e l’accessibilità delle aree giochi nei parchi: la giunta di Faenza ha approvato il progetto definitivo per la manutenzione straordinaria e l’adeguamento alle normative di sicurezza delle attrezzature ludiche nelle aree verdi. Il progetto prevede interventi di manutenzione straordinaria per le attrezzature ludiche e ginniche presenti nei parchi, nelle scuole e nei giardini pubblici del Comune di Faenza con interventi specialistici, in modo tale da intervenire per eliminare possibili fonti di pericolo a tutela dell’incolumità pubblica e in modo particolare dei bambini.

“Favorire gli spazi all’aperto come luoghi di incontro”

I lavori di restauro generale, consisteranno in sostituzioni di componenti, consolidamento dei plinti di fondazione, ripristino di pavimentazioni in gomma, verniciature, restauro sponde scivoli, interventi sulle bullonerie e tutto quanto occorre per adempiere appieno alle normative vigenti in materia di sicurezza. «Questo provvedimento – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Claudia Zivieri – intende riqualificare le aree gioco frequentate dai cittadini per garantire una migliore qualità ludica e promuovere l’utilizzo dei luoghi pubblici. Questo anche per preservare gli spazi all’aperto come luoghi d’incontro, divertimento e socializzazione, soprattutto per famiglie e bambini».

Saranno installati anche nuovi giochi

L’intervento, inserito nel quadro generale degli obiettivi dell’amministrazione comunale di Faenza inerenti le verifiche di sicurezza e la sostituzione dei giochi, consiste in un primo stralcio di lavori a cui seguiranno ulteriori interventi di sistemazione e installazione di nuovi giochi e verrà realizzato prevedendo di finanziare l’opera attraverso fondi propri per un importo totale pari a 50mila euro. A ultimazione dei lavori da parte della ditta aggiudicatrice dell’appalto, per ogni attrezzatura oggetto di manutenzione, l’amministrazione riceverà una relazione tecnica descrittiva con dettaglio di quanto realizzato e sostituito, e il conseguente rilascio di una dichiarazione di conformità in rispetto di quanto stabilito dalle norme Uni En 1176-1177/2008.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.