Musica nelle Aie, i vincitori 2016: N’espiral, Musica Spiccia e Gli Orsi

Partecipare è bello (specie in un contesto come quello di Musica nelle Aie), vincere però non dispiace a nessuno. Al termine dell’ultima giornata del festival di musica folk, domenica 8 maggio, sono stati decretati i nomi delle band e delle orchestre vincitrici dell’edizione 2016. Tre le categorie di quest’edizione: il premio del pubblico, il premio degli interpreti e quello per gli autori. Ecco i tre vincitori del Festival.

Il premio del pubblico ai Musica Spiccia

C’erano le nuvole, ma fortunatamente si sono limitate a minacciare qualche goccia. Le colline di Castel Raniero si sono riempite di spettatori pronti a compiere la tradizionale camminata lungo la quale si sono esibite 22 band popolari provenienti da tutta italia. Il premio del pubblico è andato all’Orchestra Musica Spiccia diretta da Giulia Cavicchioni e composta da musicisti di tutte le età, con arti, fiati e percussioni.

Musica_Spiccia

I migliori Interpreti sono gli N’espiral

A vincere il premio riservato agli Interpreti è stato il trio N’espiral, “una spirale di canzoni nuove e tradizionali, che parlano direttamente all’anima, in totale libertà espressiva”. Il trio, proveniente da Valstagna (Vicenza) è composto da Sorah Rionda Hernández (voice, classical guitar, bagpipes), Stefano Boldrin (mandolin, banjo, acoustic guitar) e Francesco Chiarini (violin, nyckelharpa, foot percussion).
Espiral

Premio Autori agli Orsi

Il premio Autori è andato invece al gruppo riminese “Gli Orsi“, che traggono ispirazione dal mondo cinematografico per poi confrontarsi con le sonorità della tradizione e del pop.Il gruppo è composto da: Stefano Bonato (organetto diatonico), Umberto Giovannini (organetto diatonico), Stefano Pagliarani (chitarre, voce).

Gli Orsi

Rispondi