Flash mob, azioni, incontri: Faenza festeggia l’Europa dicendo “no” ai muri

Uniti, in nome dell’Europa comunitaria, per dire no ai muri e alle barriere. Faenza, in occasione della Festa dell’Europa, lunedì 9 maggio si animerà con incontri, approfondimenti, flash mob organizzati dal Movimento federalista europeo per celebrare la pace e l’unità europea. Il 9 maggio del 1950 infatti, con la dichiarazione Schuman, nasceva ufficialmente il processo di integrazione europea. L’obiettivo delle iniziative di quest’anno è soprattutto quello di sensibilizzare la cittadinanza contro la costruzione delle barriere che negli ultimi mesi alcuni paesi stanno realizzando per bloccare i flussi migratori.

Alle 19 l’azione di “Senza confini” contro le barriere

L’iniziativa, che si svolgerà in Piazza del Popolo, partirà dalle 8 di mattina e vede un programma ricco di eventi che coinvolgono varie associazioni e realtà del territorio. Alle ore 19 entrerà in scena anche il gruppo multiculturale e interculturale del laboratorio di teatro partecipato “Senza confini” che realizzerà un’azione contro la quotidiana indifferenza per dire no a muri e frontiere.

Parteciperanno dei richiedenti asilo

L’azione contro la quotidiana indifferenza nasce dal gruppo del laboratorio di teatro partecipato, cui partecipa ogni giovedì un cospicuo numero di rifugiati e richiedenti asilo, con l’intento di dire no ad ogni tipo di violenza e discriminazione, per rivendicare il diritto alla libertà di movimento e alla pace, ma soprattutto per lanciare alla città un messaggio di accoglienza e pacifica convivenza. Il laboratorio “Senza confini” prosegue il cammino tracciato in questi ultimi anni dal Teatro Due Mondi nel lavoro con attori e non-attori su tematiche di urgenza sociale e impegno civile.

Rispondi