Duomo di Brisighella, scuola di Marzeno e circonvallazione Castel Bolognese: il M5S interpella l’Unione

Circonvallazione, la situazione del duomo di Brisighella e della scuola di Marzeno. Nel prossimo consiglio dell’Unione della Romagna Faentina, venerdì 4 maggio 2018, il Movimento 5 Stelle Faenza presenterà una serie di interpellanze riguardanti la circonvallazione di Castel Bolognese, la ristrutturazione della facciata del duomo di S.Michele a Brisighella e i lavori di edificazione della nuova scuola di Marzeno. I lavori alla scuola sarebbero dovuti finire nel Natale 2017, ma al momento il cantiere sta procedendo molto lentamente e da giorni in città si susseguono voci sul possibile fallimento di una delle ditte costruttrici.

Circonvallazione Castel Bolognese, “sono ancora possibili integrazioni al progetto?”

Nel corso del Consiglio comunale di Castel Bolognese, tenutosi il 28 marzo scorso, è stata approvata all’unanimità l’istituzione della Commissione consiliare conoscitiva sul progetto di variante della circonvallazione – Via Emilia; obiettivo della Commissione è approfondire l’iter che ha seguito il progetto della circonvallazione (in avanzato stato di redazione e approvazione) e valutare se sono possibili soluzioni alternative, compatibilmente con i costi e i tempi necessari per la realizzazione dell’opera. Il Movimento 5 Stelle chiede «di conoscere lo stato attuale in cui si trova il progetto dell’opera in carico all’Anas e le tempistiche dell’iter; se vi sono ancora possibilità di accogliere osservazioni, modifiche e integrazioni al progetto; di poter ricevere la documentazione attualmente disponibile».

Duomo Brisighella, necessarie sinergie per trovare i 500mila euro per avviare i lavori

Nel novembre 2013 la facciata del Duomo di Brisighella, in stato di degrado già da tempo, fu interessata dallo sgretolamento dell’intonaco che causò la pericolosa caduta di frammenti e detriti su Piazza Carducci; la facciata fu poi completamente ricoperta da un’armatura con ponteggi in ferro e teli protettivi, presenti tutt’ora. Considerato che in tutti questi anni il cantiere non è mai partito e nessun lavoro di restauro è stato mai eseguito e che la parrocchia, proprietaria della struttura, ha stilato un quadro dei costi per gli interventi necessari, pari ad oltre 500mila euro, spesa che si dice non in grado di sostenere. I pentastellati chiedono dunque conto di qual sia la situazione attuale e «se il Comune e/o l’Unione sta utilizzando tutti i canali a disposizione e sta collaborando attivamente con la parrocchia per contribuire all’avvio dei lavori».

Realizzazione della scuola di Marzeno, ditta fallita?

A fine 2016 sono partiti i lavori per la costruzione del nuovo plesso scolastico a Marzeno, grazie ad un progetto sviluppato dal Comune di Brisighella in collaborazione con il Comune di Faenza; l’appalto pubblico per la progettazione esecutiva e la costruzione è stato affidato all’associazione di due imprese: la Rinaldi Costruzioni di Roma e la Spada & Associati di Cesena per un costo, progettazione compresa, di 646mila euro. I lavori dovevano essere terminati nel Natale 2017, ma causa ritardi nella consegna dei materiali fu concessa una proroga alla ditta esecutrice fino al 31 marzo 2018. Causa poi le avverse condizioni atmosferiche e il temporaneo blocco del cantiere dovuto alle irregolarità riscontrate dai Carabinieri i lavori si sono ulteriormente allungati (ad oggi è stata completata solo la struttura portante in cemento armato). «Visto che – scrivono i 5 Stelle – sembra che i lavori siano momentaneamente fermi per il fallimento della ditta costruttrice e si parla di oltre 220mila euro già versati alla ditta, chiediamo qual è la situazione attuale dei lavori; a quanto ammonta la spesa finora affrontata; se corrisponde al vero la notizia del fallimento della ditta costruttrice; se è già stato incaricato un curatore fallimentare; se ci sono nuove ditte costruttrici interessate e se è previsto un nuovo appalto pubblico; quando si prevede che i lavori saranno ultimati».

Rispondi