Mauro Collini e Tommaso Rondinini confermano l’oro europeo nel kata

Si confermano ai vertici dell’Europa e puntano ora a replicare questo successo ai prossimi mondiali in Corea del Sud, dove l’anno scorso arrivarono a un passo dall’oro. I brisighellesi Mauro Collini e Tommaso Rondinini si sono laureati sabato 20 luglio campioni europei di Kata, una disciplina che, nelle arti marziali giapponesi indica, sotto il profilo tecnico, una serie di movimenti preordinati e codificati che rappresentano varie tecniche e tattiche di combattimento reale contro avversari immaginari evidenziandone i principi e le opportunità di esecuzione. Agli Europei di Las Palmas, in Spagna, la medaglia d’oro nella categoria riservata agli Over 35 (all’interno della coppia viene considerata solo l’età del ‘tori’, colui che esegue le tecniche, ndr) è andata nuovamente a loro, che puntano ora a fare del proprio meglio per conquistare a settembre una medaglia dello stesso colore – ma ancora più prestigiosa – in Estremo Oriente.

Mondiali kata a settembre in Corea del Sud

«Siamo riusciti a bissare l’anno scorso – spiegano Mauro Collini e Tommaso Rondinini – un risultato molto importante per noi. Abbiamo contribuito con due delle sei medaglie d’oro conquistate dall’Italia in questo europeo. Siamo molto soddisfatti; ora ci prendiamo qualche giorno di riposo per poi ripartire subito per essere pronti il 4-5 settembre per i mondiali che si terranno in Sud Corea. Ovviamente vogliamo ringraziare tutti quelli che ci hanno supportato e sopportato primi fra tutti il nostro coach Cesare Amorosi e tutta la squadra kata dell’Emilia-Romagna. Ora si lavorerà per la prossima sfida in Sud Corea, poi ci attenderà la conclusione del Gran prix italiano con le ultime due tappe, la prima a Ciserano (Lombardia) e poi il Campionato Italiano a Vittorio Veneto». Per quanto riguarda gli altri risultati della rappresentativa dell’Emilia-Romagna, nel Ju No Kata Laura Bugo e Barabara Bruni conquistano il 6° posto, mentre nella categoria 14-18 anni Riccardo Dacci e Alex Cavina si posizionano al 7° posto.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.