La scuola Marri-Sant’Umiltà aderisce all’Erasmus: 109 studenti faentini a Malta

A pochi giorni dalla chiusura delle iscrizioni all’anno scolastico 2022-2023  è stata ufficializzata l’adesione al programma Erasmus+ da parte della Scuola Marri-S.Umiltà di Faenza. Il progetto prevede la mobilità finanziata per 109 studenti della scuola che potranno vivere l’esperienza di uno scambio culturale di una settimana a Malta. Il finanziamento riguarda anche la mobilità di 9 insegnanti per progetti di formazione su bullismo, cyberbullismo e area Stem.

Che cos’è progetto Erasmus+

L’accreditamento Erasmus+ per le scuole fa parte dell’Azione Chiave 1 del Programma Erasmus 2021-2027 a sostegno della mobilità internazionale degli alunni e del personale scolastico. Lo scopo è quello di fornire nuove possibilità per migliorare la qualità della didattica, per un’istruzione sempre più efficace che possa promuovere le competenze fondamentali definite dal quadro strategico Istruzione e Formazione 2020. Entro la fine di quest’anno scolastico, 109 studenti fra scuola primaria e secondaria dell’istituto trascorreranno sette giorni a Malta per uno scambio culturale. Il soggiorno prevedrà l’incontro con una comunità di studenti del luogo e sessioni giornaliere di dialogo in lingua inglese su temi culturali e didattici. Parallelamente, tra febbraio e giugno, 2 docenti della scuola prenderanno parte a un percorso di formazione a Dublino, su bullismo e cyberbullismo, un dramma che affligge in Italia circa 4 milioni di adolescenti e preadolescenti, di età compresa tra 11 e 17 anni (Dati-Openpolis); altri 7 vivranno un momento formativo sulla didattica delle Stem, per imparare nuove modalità di lavoro, acquisire le ultime strategie di insegnamento, valutazione e organizzazione scolastica sul tema.

centri estivi marri 2021

 

Apprendere le lingue fin dalla scuola dell’infanzia

L’opportunità della mobilità internazionale per gli studenti della Scuola Marri-S.Umiltà s’inserisce in un percorso
didattico teso a far crescere gli alunni con una forte dimensione internazionale: dal plurilinguismo della scuola materna,
passando dal Bilinguismo attraverso il CLIL fin dalle elementari, alla possibilità di scegliere tra seconda lingua straniera, lo spagnolo, l’inglese potenziato con madrelingua inglese e spagnolo alle scuole medie; una gradualità volta a
promuovere uno sviluppo organico della competenza linguistica così come certificato anche dai risultati delle ultime
prove Invalsi. (https://www.accantoaglistudenti.it/invalsi-faenza-marri-sumilta/). Nell’istituto è inoltre attivo un
percorso per conseguire le certificazioni linguistiche.

 

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.