La lettera del sindaco Malpezzi e dell’assessore Sangiorgi per l’inizio della scuola 2020/21

E’ stata diffusa la lettera del sindaco Giovanni Malpezzi e dall’assessore Simona Sangiorgi «Alle bambine, ai bambini, alle ragazze e ai ragazzi, alle famiglie, ai dirigenti scolastici e a tutta la comunità scolastica faentina desideriamo rivolgere un saluto riconoscente, affettuoso, impegnato per la riapertura delle scuole e l’avvio dell’anno scolastico 2020/21».

La lettera

Come Amministrazione Comunale abbiamo investito molte risorse e lavorato intensamente insieme alle Scuole in questi mesi per far sì che tutto fosse pronto sin dal primo giorno di scuola, per far sì che tutti avessero un’aula adeguata, arredi e servizi di trasporto e refezione a disposizione nel rispetto delle norme di sicurezza e di prevenzione del contagio. Ci preme ringraziare gli Uffici del nostro Comune, la Polizia Municipale, i Dirigenti scolastici e tutto il personale delle scuole e delle aziende appaltatrici coinvolto nelle operazioni organizzative, perché grazie al lavoro di squadra è stato possibile provvedere in tempi stretti ai lavori necessari a garantire la didattica in presenza.

Mettere la Scuola al centro delle priorità significa, per la nostra Amministrazione Comunale, mettere al centro i cittadini e le cittadine.

Ma l’impegno non è affatto terminato. Occorrerà affrontare i prossimi mesi consapevoli delle criticità che potranno subentrare, pronti a riformulare soluzioni, ad affrontare con flessibilità nuove esigenze. Sarà essenziale continuare a sostenere la Scuola con risorse e strategie condivise.

Ora spetta a tutti comportarsi con responsabilità per evitare che il virus si diffonda ulteriormente fino a causare nuovamente disagi per la collettività e soprattutto per i nostri cittadini più giovani, che tornano in classe dopo lunghi mesi, mesi che in molti casi hanno causato l’acuirsi di difficoltà in termini sia sociali che educativi.

Da qui in molti finalmente si sono resi conto del prezioso e insostituibile ruolo della Scuola, che non è limitato alla trasmissione e ricezione di nozioni, che non è da intendersi come un luogo di “parcheggio” dei figli, bensì è un’Istituzione fondamentale per la crescita sociale e culturale e per la libertà, sia del singolo individuo, sia dell’intera comunità.

Auguriamo a voi un anno scolastico proficuo, felice, completo, ricco di scoperte, di opportunità e di sfide da affrontare con entusiasmo e accompagniamo il nostro saluto a una significativa riflessione di Rita Levi-Montalcini, neurologa, accademica e senatrice a vita, Premio Nobel per la medicina nel 1986, che con umiltà e schiettezza incoraggia all’impegno e all’atteggiamento aperto e ottimista:

“La mia intelligenza? Più che mediocre. I miei unici meriti sono stati impegno e ottimismo. […] la tenacia nel seguire la strada che ritenevo giusta, l’abitudine a sottovalutare gli ostacoli […] mi hanno aiutato enormemente ad affrontare le difficoltà della vita. Ai miei genitori devo anche la tendenza a guardare gli altri con simpatia e senza diffidenza.”

E’ stato un onore lavorare a servizio vostro e per la città.

Giovanni Malpezzi – Sindaco di Faenza

Simona Sangiorgi – Assessora alle Politiche Educative, Giovanili e ai Gemellaggi di Faenza

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.