Inaugurato il pannello in ceramica “Magie nell’acqua” dei ragazzi della Lampada di Aladino

Breve cerimonia di inaugurazione martedì 17 maggio nella sede dei Servizi alla Comunità (ex Servizi Sociali) dell’Unione della Romagna Faentina dove è stato inaugurato il pannello ceramico realizzato e poi donato dai ragazzi della Lampada di Aladino, il Centro socio-riabilitativo occupazionale a indirizzo artigianale per persone con fragilità intellettive di Faenza della cooperativa ‘In Cammino’. Le ragazze e ragazzi, 22 in totale, affidati al Centro, hanno voluto realizzare, con il contributo dell’educatrice Annamaria Caneda, una opera in ceramica dal titolo ‘Magie nell’acqua’. 

Il pannello “Magie nell’acqua”

Il pannello, realizzato nel 2019, fu materialmente portato nella sede dei Servizi alla Comunità dell’Unione, nell’ex complesso dei Salesiani a Faenza, a ottobre del 2020. A causa dell’emergenza pandemica l’inaugurazione è però slittata per mesi. Questa mattina, finalmente, i ragazzi del Centro hanno fatto visita nella sede dei Servizi Sociali e sono stati ricevuti dal sindaco di Faenza e presidente dell’Unione, Massimo Isola, dall’assessore al welfare del Comune di Faenza, Davide Agresti e dalla dirigente del Settore, Antonella Caranese; con loro anche diversi operatori del Servizio.
L’opera è realizzata a mosaico e ceramica tradizionale mentre alcune parti sono state madreperlate, attraverso la tecnica del ‘terzo fuoco’. I ragazzi hanno lavorato nel laboratorio del Centro adibito a questa attività con l’educatrice referente di ceramica Annamaria Caneda e la ceramista e scultrice, Giuliana Reggi. La realizzazione ha richiesto un anno di lavoro, dalla progettazione ai disegni dei soggetti marini: pesci, alghe e coralli. Questi sono poi diventati realizzazioni ceramiche multicolore. Il fondo sul quale sono stati sistemate le figure marine è stato realizzato con la tecnica del mosaico, utilizzando diverse tipologie di tessere: marmo, ceramica e sabbie di vari colori. La parte portante, in legno, è stata realizzata nel laboratorio di falegnameria del centro.

lampada di Aladino

Verso un cammino di autodeterminazione

“ Un’ inaugurazione tanto attesa – .spiega l’assessore Davide Agresti.  – È stato uno splendido momento che ci ha permesso di incontrare e poter ascoltare le ragazze e i ragazzi della Lampada di Aladino, un Centro dedicato a persone con fragilità psichiche che, proprio attraverso il lavoro artigianale, porta i loro ospiti verso un cammino di autodeterminazione. I ragazzi ci hanno intrattenuto con le loro storie e con piccoli aneddoti e a loro abbiamo mostrato il nostro Servizio alla comunità che vogliamo sentano quale luogo sicuro dove potersi sentire a loro agio”. 

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.