Ceff rilancia il crowdfunding “Educauto” per l’autonomia di persone con disabilità: donazioni fino al 30 aprile

Quando di parla di inclusione delle persone con disabilità si parla anche della crescita della loro autonomia. La cooperativa sociale faentina Ceff rilancia il crowdfunding EducAuto:inclusione a quattro ruote” proprio per garantire momenti di autonomia alle famiglie con ragazzi con disabilità. Raggiunto il primo obiettivo, ovvero l’acquisto di un’auto, la Ceff rilancia e integra con nuove idee il progetto di crowdfunding . Il secondo obiettivo è quello di raccogliere altri 4mila euro e offrire a 43 famiglie la Card Educauto , un servizio auto-educatore per tre ore al fine di favorire lo sviluppo di autonomia delle persone con disabilità. C’è tempo fino al 30 aprile per raggiungere la somma su ideaginger.it

Obiettivo raggiunto: acquisto di una Grande Punto con sistema di sanificazione

E’ stata infatti raggiunta la somma per l’acquisto di una Grande Punto a metano per accrescere le autonomie delle persone con disabilità e ampliare le offerte di servizi educativi alle persone fragili. Tra gli obiettivi anche quello di fornire nuovi servizi che aiutino a superare questo difficile momento condizionato dalla pandemia. La campagna di raccolta fondi è realizzata con la collaborazione di Ideaginger, il sostegno di Bcc ravennate, forlivese e imolese e la collaborazione di negozi e botteghe amiche di Faenza, che hanno aiutato nella la promozione del progetto. Il raggiungimento della prima somma ha permesso alla cooperativa di poter ampliare la gestione della vettura e di sperimentare un dispositivo di sanificazione continua dell’auto, tramite la tecnologia del plasma freddo. E-less, azienda leader del settore e partner dell’iniziativa, fornirà il dispositivo di purificazione continua dell’aria dell’abitacolo anche in presenza di persone.

Secondo obiettivo la Card EducAuto: un crowdfunding per altri 4mila euro

La generosità dimostrata per il raggiungimento del primo obiettivo ha spinto la Ceff a spostare avanti l’obiettivo. Fino al 30 aprile sarà possibile continuare a fare donazioni per raggiungere quota 17mila euro e offrire a 43 famiglie una Card EducAuto. Questa carta offrirebbe un servizio ‘auto + educatore’ per tre ore alle famiglie interessate, al fine di sviluppare le autonomie delle persone con disabilità e fragilità. Questo tempo verrà infatti utilizzato per incoraggiare l’autonomia e l’inclusione con azioni quotidiane come andare a mangiare un gelato, a compare dei fiori, andare in biblioteca o a fare la spesa. Per offrire le Card a tutti Ceff ha bisogno di altri 4mila euro entro il 30 aprile.

E’ possibile donare su ideaginger.it fino al 30 aprile

Collegandosi al link https://www.ideaginger.it/progetti/educauto-inclusione-a-4-ruote.html sarà possibile vedere il progetto, le
ricompense e le modalità per effettuare le donazioni. Per rimanere aggiornati sul progetto invece è possibile seguire le pagine facebook https://www.facebook.com/CeffCooperativaSociale  e instagram https://www.instagram.com/ceff_cooperativasociale/.  della Ceff.

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.