La Corazzata Potëmkin restaurata il 12 dicembre al Sarti di Faenza

Se molti conoscono La Corazzata Potëmkin per il celebre giudizio che ne dà il ragioner Fantozzi, è perché proprio Paolo Villaggio era consapevole della grandezza di questa pellicola e del clamore che avrebbe provocato un giudizio tanto goliardico; e il 12 dicembre il Cineclub il Raggio Verde, in collaborazione con Cinemaincentro e Scaglie presenterà la versione restaurata del capolavoro di Sergej M. Ėjzenštein del 1925, alle ore 21.15 al Cinema Sarti.

A presentare il film Wu Ming 2

A cent’anni dalla rivoluzione bolscevica la famosissima pellicola verrà proposta con le musiche originali di Edmund Meisel, per molti anni considerate perdute. È grazie al lavoro effettuato dalla Cineteca di Bologna che ci si potrà immergere nel colosso del cinema sovietico. A presentarlo un ospite d’eccezione: Wu Ming 2, membro del collettivo bolognese di scrittori Wu Ming, che terrà un aperitivo letterario al circolo Arci Prometeo (Vicolo Pasolini) alle ore 18.30.

La Corazzata Potëmkin: in pellicola l’ammutinamento del 1905

È il 1905, e mentre la corazzata è ormeggiata in attesa delle altre navi, il 27 giugno il primo ufficiale Giliarovskij obbliga l’equipaggio a mangiare carne infestata dai vermi, il che provoca il famoso ammutinamento che a effetto domino si propaga su altre navi, fino ad appoggiare disordini sulla terraferma, ad Odessa, dove durante la manifestazione due colpi di cannone vengono indirizzati verso il palazzo dove erano riunite le autorità zariste locali. consideato uno dei principali preamboli della rivoluzione russa. Presentata al pubblico nel 1926, la pellicola diviene subito una leggenda della cinematografia di propaganda, e del cinema in generale, pieno di citazioni al film – basti ricordare quella della carrozzina che corre giù per le scale, presente ne Gli Intoccabili.  L’appuntamento è il 12 dicembre al cinema Sarti, alle ore 21.15, immancabile per chi voglia gustarsi il capolavoro in una veste ripulita che rispetta la poetica originale di Ėjzenštein. Ingresso Intero: 5 euro, Ingresso Ridotto: 4,50 euro, Tesserati CCRV: 4 euro.

Rispondi