Lo sconosciuto di Tod Browning musicato al cinema Sarti

Avere la possibilità di vedere uno dei capolavori cinematografici degli anni ’20 musicato dal vivo con violino e pianoforte. Martedì 28 marzo ore 21 al Cinema Sarti di Faenza il Cineclub “Il raggio verde”, la Scuola di musica “G.Sarti” e l’associazione “NostrArte” presentano Lo sconosciuto, uno dei capolavori più estremi del regista statunitense Tod Browning, autore tra gli altri di Dracula, con Bela Lugosi nei panni del vampiro, e Freaks. La pellicola, opera muta datata 1927, sarà accompagnata dalle musiche composte per l’occasione da Denis Zardi, eseguite dal vivo da Roberto Noferini al violino e dallo stesso Denis Zardi al pianoforte.

Lo Sconosciuto (1927): tra bellezza e mostruosità

Lo sconosciuto racconta la storia di Alonzo, un ladro che, inseguito dalla polizia, si rifugia in un circo spagnolo e si finge senza braccia per sviare i sospetti. Qui incontra Nanon una ragazza che non sopporta di essere abbracciata dagli uomini e se ne innamora. Per essere accettato da colei che ama obbliga un chirurgo a tagliargli le braccia. Ma le cose non andranno esattamente secondo i suoi piani. Considerato uno dei capolavori di Browing, nato dalla collaborazione del regista con Lon Chaney, senza la cui prodigiosa abilità nel piegare il corpo in incredibili trasformazioni questo film non avrebbe mai visto la luce. Un melodramma delirante sulla terribile meraviglia delle passioni umane, che scavalca – con un’audacia inconcepibile ai giorni nostri – i confini tra bellezza e mostruosità.

Rispondi