Faenza 2020: il centrodestra punta su Maurizio Marchesi, a giorni l’ufficialità

«Abbiamo diversi nomi su cui puntare, penso sia una cosa positiva per il centrodestra faentino»: con queste parole ieri sera, sabato 27 giugno, a Casa Spadoni Matteo Salvini ha risposto ai giornalisti sul nome del candidato sindaco che sfiderà Massimo Isola (centrosinistra) e Roberto Gentilini (Potere al Popolo) alle Amministrative faenine di settembre. Come nelle previsioni, la serata di Casa Spadoni, a cui hanno partecipato circa 400 persone, non ha sciolto i dubbi sul candidato, ma col passare delle ore sembra sempre più accreditarsi a questo ruolo Maurizio Marchesi, giornalista, 51 anni, che ha sviluppato la sua carriera in particolare in ambito televisivo e attualmente collabora con Di.Tv e Ravennaweb tv. Dal 2017 è stato eletto presidente degli arbitri faentini dell’Aia (Associazione italiana arbitri). Oltre che dalla Lega, la sua candidatura sarà appoggiata anche da Forza Italia e Fratelli d’Italia e potrebbe già essere ufficializzata nei prossimi giorni nel corso di una conferenza stampa anche se al momento dal centrodestra fanno sapere che «nulla è ancora deciso».

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.