Premiati i video degli studenti dell’Istituto Strocchi per la sicurezza stradale

Studenti più grandi che educano i più i piccoli al primo soccorso e a prevenire gli incidenti stradali. Non si tratta di un’utopia, ma di un progetto avviato lo scorso settembre all’Istituto professionale Strocchi di Faenza in collaborazione con l’associazione “Faenza per te”. Un’idea diventata realtà: mercoledì 1 marzo 2017 sono stati premiati i video vincitori del concorso “No crash, no cry” indetto dall’associazione. I video sono stati realizzati dai ragazzi delle terze e quarte grafici per spiegare alcune norme di sicurezza stradale ai bambini della scuola primaria. I temi assegnati erano tre: le norme di comportamento che devono seguire i pedoni, come andare in bici correttamente e come comportarsi nel caso si assista ad un incidente stradale.

Il video “Ninò” della 4a Strocchi è il vincitore del concorso

Gli studenti hanno sviluppato una serie di cortometraggi utilizzando diverse tecniche come il video, l’animazione digitale e lo stop-motion. Le clip prodotte parteciperanno a diversi concorsi riservati alle scuole e alcuni dei lavori svolti sono già stati ammessi alla fase finale del Premio Luca de Nigris. La classe vincitrice è stata la 4a A con “Ninò“, un simpatico stop-motion con oggetti di uso domestico per spiegare come comportarsi in caso si assista ad un incidente stradale. Al progetto hanno preso parte Alessandra Gorini, Andrea Ballardini, Elena Remigi, Enrico Carpi, Etienne Pergolari, Mattia Finotelli e Stefano Merenda. Al termine della premiazione gli studenti hanno realizzato fuori dalla scuola una simulazione di soccorso stradale.

Un progetto di alternanza scuola-lavoro all’Istituto Strocchi di Faenza

IMG_20170301_105724_resized_20170301_114432861
Simulazione di intervento di primo soccorso da parte degli studenti dello Strocchi.

Simulazione d’impresa a scuola, definizione del target, sviluppo del media pubblicitario: ecco come la scuola è diventata un vero e proprio laboratorio d’impresa che si mette a servizio della comunità. Il progetto si è svolto nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro ed è stato condotto dalle professoresse Antonella Prencipe e Marilena Benini, con il supporto di Francesco Neri e Alberto Cavina, ex alunno della scuola, coinvolto come esperto esterno. L’associazione “Faenza per te” da anni si occupa di sensibilizzare i più piccoli sul comportamento da tenere, mandando un messaggio forte e corretto, che lasci un segno e non faccia mai abbassare l’attenzione su quelli che sono i pericoli della strada. «Questi progetti – afferma la docente Antonella Prencipe – aiutano a sviluppare le competenze trasversali: siamo partiti dai contenuti e dalle regole per poi pubblicizzare quello che abbiamo imparato agli alunni delle scuole elementari. È stata sicuramente una bellissima esperienza».

Il concorso promosso dall’Istituto Strocchi e associazione “Faenza per te”

scuola strada sicurezzaIl Palio del Niballo, la 100 km, la Festa di San Rocco: sono queste alcune delle manifestazioni in cui si sono cimentati – e continuano a cimentarsi – gli studenti dell’Istituto Strocchi realizzando materiale grafico e pubblicitario. «L’amministrazione crede molto nell’utilità di questi progetti – ha dichiarato il vice sindaco di Faenza, Massimo Isola – La scuola rappresenta un’opportunità per il territorio: in questo istituto si realizzano collaborazioni molto importanti anche per la pubblica utilità, affrontando temi complicati come quello della sicurezza stradale. È un’esperienza che serve prima di tutto a voi».  «Oggi il nemico della sicurezza stradale è rappresentato dal cellulare – ha dichiarato Mauro Sorbi, presidente Osservatorio per l’Educazione alla sicurezza stradale della Regione Emilia-Romagna – Il 47% degli incidenti è causato dall’uso del cellulare. Come Osservatorio siamo contenti di queste manifestazioni scolastiche, riteniamo siano fondamentali». Il video primo classificato sarà proiettato presso la sala Cinedream di Faenza.

Tutti i video realizzati sono consultabili a questo link.

Un pensiero riguardo “Premiati i video degli studenti dell’Istituto Strocchi per la sicurezza stradale

Rispondi