Faenza non si ferma, anche Palermo ko. Ora gran finale il 19 maggio a Lucca

Un finale di stagione incredibile: Valdarno, Bologna e ora anche Palermo espugnata. Nonostante una trasferta massacrante le ragazze dell’InfinityBio Faenza si sono presentate sabato 12 maggio 2018 al PalaMangano di Palermo in perfetta forma fisica ma soprattutto mentale. Ormai partire sfavorite non fa più notizia e non spaventa più. La squadra faentina ha preso una consapevolezza nei propri mezzi che quasi nessuno immaginava, vincendo in trasferta 72-66. Sicuramente il lavoro fatto durante l’anno ha presentato il conto. Per coronare il sogno A1 si attende ora la finale del 19 maggio a Lucca contro la squadra di casa (PalaTagliate, ore 18).

Un match equilibrato, ma arriva la vittoria per InfinityBio Faenza

Nei primi due quarti la partita è stata in equilibrio con Palermo trascinata da Russo e Preskienyte mentre tutte le faentine hanno portato punti preziosi soprattutto dalla lunga distanza con le bombe di Coraducci e Franceschelli. Faenza va al riposo sul -4 sul parziale di 32 a 36. A inizio terzo quarto il risultato rimane in equilibrio, Palermo non riesce a mettere a segno la fuga, e così è Faenza che con un break di 8 a 0, frutto delle triple di Ballardini e Schiwienbacher e l’appoggio a canestro di Franceschelli, si porta sul +1 sul 46 a 45 a 3 minuti dalla fine.Da questo momento non lasciano più la testa della partita e chiudiamo il quarto sul +9 ancora grazie al tiro pesante di Ballardini che fissa il risultato sul 59 a 48. Palermo prova a reagire ma ormai Faenza è in trance agonistica e neanche l’uscita per 5 falli di Ballardini mette in dubbio il risultato finale. Faenza vince così la terza partita dei playoff e si conquista la finale contro Lucca, la vincente del girone Nord.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.