Arrestato il piromane del chiosco di Porta Montanara

È stato arrestato dai Carabinieri di Faenza il piromane che nella serata fra sabato 3 e domenica 4 giugno 2017 ha incendiato il Chiosco di Porta Montanara. Poche ore prima l’uomo, originario di Alfonsine, aveva avuto una colluttazione con il titolare dell’esercizio commerciale e con un altro cliente. L’individuazione e l’arresto dell’autore degli atti persecutori nei confronti dei proprietari del chiosco di Porta Montanara è stata accolta con soddisfazione dal sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi.

Il sindaco Giovanni Malpezzi ringrazia i Carabinieri

«Sono grato ai Carabinieri di Faenza per la veloci indagini che hanno consentito di individuare l’autore dei gravi atti intimidatori dei giorni scorsi nei confronti dei gestori del chiosco di Porta Montanara – dichiara il sindaco – Sono reati particolarmente odiosi e pericolosi le cui conseguenze potevano essere molto tragiche. E’ difficile non rimanerne scossi. Ma ancora una volta – prosegue Malpezzi – la professionalità del capitano Marella e dei Carabinieri di Faenza, a cui va il mio ringraziamento, è stata assolutamente all’altezza».

«Quanto avvenuto – conclude il sindaco – è la dimostrazione che l’impegno per assicurare alla giustizia gli autori di reati, di qualunque natura essi siano, a Faenza è ai massimi livelli».

Rispondi