I Roosters Romagna sono campioni d’Italia

I Roosters Romagna sono Campioni d’Italia. Dopo una stagione da imbattuti, la squadra di Football Americano locale vince a Firenze la finale del Campionato Italiano a 9 giocatori della stagione del Tackle Football FIDAF. Al Guelfi Sport Center, la formazione romagnola ha battuto i Bengals Brescia per 42-35, conquistando il primo titolo di Terza Divisione dall’unione della squadra avvenuta nel 2020 tra Chiefs Ravenna, già vincitori di un titolo di categoria, e i Broncos Faenza.

Dopo la vittoria la squadra è stata ricevuto dal sindaco di Faenza Massimo Isola e dall’assessora Martina Laghi. La squadra, per la quale erano presenti dl’allenatore Eric Paci e da Alessio Ponti e Giulio Nicolò, rispettivamente presidente e vicepresidente dei Broncos di Faenza ha ricevuto le congratulazioni della giunta faentina e una stampa litografica di una veduta faentina realizzata sull’originale di Romolo Liverani.

Il momento di incontro con l’amministrazione

Vittoria dei Roosters Romagna: la sintesi della partita

Dopo un breve ritorno, Alberto Mazzotti, alla prima azione del Nine Bowl, riesce a lanciare per Lorenzo Fiumana, che porta in campo avversario i Roosters Romagna. Lo stesso QB riesce in ogni modo a tenere vivo il primo drive della gara, anche grazie a una corsa in red zone su quarto tentativo e tre yarde. Lo stesso Mazzotti entra indisturbato in end zone per i primi sei punti della gara. Ilario Cavaliere però non centra i pali, dato che calcia a sinistra.I romagnoli provano a recuperare lo sferoide con un onside kick, ma lo special team bresciano recupera in ottima posizione di campo. Basta poco ai Bengals Brescia per pareggiare i conti con la corsa in end zone di Ronny Barbolla, che elude la difesa e riesce a realizzare. A calciare per i blu c’è Marco Bianchini, che centra i pali e porta avanti i lombardi. Il secondo drive in attacco della formazione romagnola vede il QB Mazzotti continuare a fare il possibile per portare avanti la propria squadra, ma non abbastanza, anche se un punt deviato dallo Special Team bresciano diventa un occasione arrivata dal cielo per i galletti, che si riportano in campo nemico. Nicola Giannelli, grazie anche ai blocchi dei compagni di Offense, corre in end zone, mentre Matteo Monti riceve e realizza la conversione da due punti successiva.

A inizio del secondo quarto del Nine Bowl 2022, per i Bengals Brescia si mette in mostra l’altro QB, Giacomo Tinti, che corre in prevalenza, ma è Barbolla, di nuovo in corsa, a portare altri sei punti nelle casse della compagine lombarda, con Bianchini che realizza l’extra point e porta di nuovo in parità i giochi. Nonostante il pareggio, i Roosters Romagna si trovano pronti a reagire. Lo fanno con un lungo drive che si chiude, grazie a un big play di Matteo Monti che riceve un lancio di Mazzotti alle venti yarde avversarie e ad alcuni errori difensivi, con una segnatura del QB romagnolo, nominato a fine gara come miglior giocatore della finale.

Brescia vorrebbe comunque chiudere con una buona nota la prima frazione di gioco, anche con il lancio completo di Tinti per Nathan Orizio, fermato alle trenta yarde avversarie, ma Filippo Tarroni cambia i piani dei tigrotti, ottenendo il primo intercetto della serata. Con pochi secondi da giocare, anche Mazzotti si fa intercettare allo scadere dalla difesa bresciana, ma i galletti cantano all’intervallo del Nine Bowl 2022, in vantaggio per 21-14.

Dopo un paio di Punt per iniziare la ripresa, i Bengals pareggiano i conti con il TD di Riccardo Grespan, che riceve un lancio di Tinti per 35 yarde complessive. Ci pensa poi Bianchini a realizzare l’extra point per il 21-21 momentaneo. Come hanno fatto i Roosters nel primo tempo, anche i lombardi tentano un onside kick, ma senza alcun successo. La risposta dei romagnoli è immediata con il TD di Lorenzo Fiumana, ben trovato in end zone dal suo QB, Alberto Mazzotti, mentre Ilario Cavaliere realizza l’extra point e porta il distacco tra le due squadre a un possesso.

Un kickoff riportato fino alle proprie quaranta yarde permette ai Bengals di ripartire in ottima posizione d’attacco. Il solito Barbolla, migliore in campo dei bresciani, si trova pronto all’appuntamento con la goal line e la sfonda di nuovo. Per il Running Back è il terzo TD della serata, con Bianchini che segna il punto addizionale. Mazzotti si rende di nuovo protagonista della situazione quando con una sua corsa si porta in territorio avversario, alle diciassette yarde. Le difficoltà complessive delle due difese e la tensione vengono a galla quando i Bengals fanno falsa partenza in situazione di Red Zone, concedendo un primo down pesante ai Roosters Romagna, che tornano avanti con la corsa da sei yarde di Nicola Giannelli e l’extra point di Cavaliere.

La gara è tutt’altro che conclusa, e i Bengals lo sanno bene. Un lungo drive, che comprende un lancio di Tinti per Orizio da trentasei yarde, si chiude con l’entrata in end zone del QB, che riporta i conti del Nine Bowl ancora in parità. L’ultima parola, forse, spetta ai Roosters Romagna, che hanno sulle loro spalle la responsabilità di un drive decisivo, ma prima un fumble recuperato dalla formazione in tenuta bianca, poi un turnover on downs, riaprono le porte del paradiso nei confronti dei tigrotti, ma la difesa dovrebbe vincere i campionati, e quella romagnola recupera una palla persa che pesa come un macigno.

Con una buona posizione d’attacco, i romagnoli optano per un Field Goal da 33 yarde di Ivano Cavaliere, che viene bloccato dalla difesa e che porta la gara all’Overtime, un qualcosa di inedito per un Nine Bowl. A colpire nel periodo supplementare sono i Roosters, che su terzo e cinque realizzano grazie al lancio di Mazzotti per Fiumana e all’extra point di Cavaliere, obbligando quindi Brescia a un do-or-die drive. Sia Barbolla che Tinti tengono in vita la compagine di casa in questo Nine Bowl, ma un tackle for loss e un flea flicker incompleto complicano le cose. Il quarto down, l’ultima azione del Nine Bowl 2022, si chiude con l’intercetto di Tarroni, decisivo come non mai in una serata importante.

I Roosters Romagna, per la prima volta con questo nome, vincono il Nine Bowl con merito e completano così la Perfect Season che è stata tolta stasera ai Bengals Brescia, arrivati meritatamente in finale da autoretrocessi dalla Seconda Divisione, ma che si sono ben battuti contro una compagine alla pari.

 

Francesco Ghini

Vivo a Faenza e mi occupo di ricerca biomedica e comunicazione scientifica. Ho conseguito un dottorato di ricerca in Medicina Molecolare presso l'Istituto Oncologico Europeo di Milano e numerose partecipazioni a conferenze internazionali come speaker. Parallelamente, ho seguito come direttore artistico la realizzazione dell'evento Estate di San Martino a Piacenza (2012 e 2013) e ho maturato una forte esperienza nell'ambito della comunicazione e dello storytelling. Nel 2014 ho aperto Buonsenso@Faenza e da questa esperienza, nel 2018, è nata l'agenzia Buonsenso Comunicazione. Amo il teatro, i film di Cristopher Nolan, i passatelli e sono terribilmente curioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.