Granarolo Faentino: realizzata la panchina rossa contro il femminicidio

Granarolo Faentino ha la sua panchina rossa per ricordare alla comunità di non abbassare mai la guardia sulla violenza contro le donne e il femminicidio. Il lavoro è stato realizzato e presentato venerdì 10 luglio 2020 grazie a rappresentanti dei “volontari del verde di Granarolo Faentino” e del quartiere di Granarolo Faentino, che hanno accolto con interesse la proposta di Loredana Lasi, lei stessa attiva volontaria della frazione faentina. «Un piccolo segnale per trasmettere un importante messaggio – spiegano i volontari – Perché i femminicidi e le violenze contro le donne non devono essere mai tollerate, né giustificate».

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.