Granarolo Faentino: realizzata la panchina rossa contro il femminicidio

Granarolo Faentino ha la sua panchina rossa per ricordare alla comunità di non abbassare mai la guardia sulla violenza contro le donne e il femminicidio. Il lavoro è stato realizzato e presentato venerdì 10 luglio 2020 grazie a rappresentanti dei “volontari del verde di Granarolo Faentino” e del quartiere di Granarolo Faentino, che hanno accolto con interesse la proposta di Loredana Lasi, lei stessa attiva volontaria della frazione faentina. «Un piccolo segnale per trasmettere un importante messaggio – spiegano i volontari – Perché i femminicidi e le violenze contro le donne non devono essere mai tollerate, né giustificate».

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.