La nuova giunta di Faenza guidata da Massimo Isola: ecco tutti i nomi

Dopo 18 giorni di confronti interni, è arrivata la fumata bianca sulla giunta che guiderà l’Amministrazione faentina per i prossimi cinque anni. Se il centrosinistra del neo sindaco Marco Panieri, a Imola, già da giorni aveva definito la lista degli assessori, ben più complessa è stata la situazione del laboratorio politico faentino promosso da Massimo Isola – con il pentapartito che guiderà il ‘nuovo inizio’ (Pd, Faenza Cresce, Coraggiosa, Movimento 5 Stelle, Italia Viva) – che si è trovato a dover sciogliere diverse complessità interne, prestando attenzione agli equilibri emersi dall’esito elettorale e alla rappresentanza femminile: per legge infatti almeno tre componenti della giunta devono essere donne, ma gran parte dei rappresentati di vertice delle liste sono appannaggio maschile.

I nodi si sono sciolti venerdì 9 ottobre 2020. A fare parte della giunta del ‘nuovo inizio’ alcuni nomi già annunciati, come quello di Andrea Fabbri in veste di vicesindaco, e altri che costituiscono delle sorprese. A comporre gli otto nomi della giunta, assieme a Massimo Isola e Andrea Fabbri, sono Milena Barzaglia, Martina Laghi, Rossella Fabbri, Massimo Bosi, Davide Agresti e Luca Ortolani.

L’età media della giunta è 43 anni, il più giovane è Davide Agresti con 29 anni. A parte Isola, dunque – che tiene la delega alla Cultura e riceve quella alla Sanità – non è presente nessun assessore della precedente Amministrazione (anche se Barzaglia e Rossella Fabbri hanno già ricoperto questo ruolo in altri Comuni, a Casola Valsenio e Cervia). Tutti gli assessori, a parte Rossella Fabbri, saranno a tempo pieno. Non sono invece presenti alcuni nomi su cui si puntava alla vigilia, come Maria Luisa Martinez all’Istruzione e Simona Ballardini allo Sport, oltre ad Alessio Grillini di Italia Viva.

«Sentiamo tutti quanti la responsabilità di portare avanti il progetto presentato durante la campagna elettorale – afferma il sindaco Isola – ringrazio tutti gli assessori per essersi messi a disposizione della città. Sono molto felice della squadra che abbiamo composto in questi giorni: c’è competenza e rappresentanza culturale-politica della coalizione con cui ci siamo presentati»

Giovedì 15 ottobre il primo consiglio comunale, Niccolò Bosi candidato alla presidenza

E’ stata inoltre definita la data del primo consiglio comunale: giovedì 15 ottobre alle ore 18.30. All’ordine del giorno, l’elezione del nuovo presidente del consiglio comunale: in pole position l’ex capogruppo Pd Niccolò Bosi, forte delle 1.111 preferenze ottenute. Sempre in questa occasione saranno definiti i rappresentanti faentini all’interno del Consiglio dell’Unione della Romagna faentina. A seguito delle nomine degli assessori Ortolani e Bosi, Luigia Carcioffi di Coraggiosa e Brunella Sbarzagli dei 5Stelle entrano in consiglio comunale, prime tra i non eletti.

La giunta di Faenza

Massimo Isola – sindaco con deleghe alla Sanità, Cultura, Ceramica, Palio e Partecipazione

massimo isola sindaco faenza

Come annunciato negli scorsi giorni, Massimo Isola mantiene la delega alla Cultura e alla Ceramica, come già fatto nelle due precedenti Amministrazioni Malpezzi. In qualità di sindaco, riceve anche la delega alla Sanità, aspetto divenuto ancora più centrale, in questi mesi, a causa dell’emergenza Covid; e la delega alla Partecipazione. A differenza di quanto prospettato, non mantiene invece la delega al Turismo, passata a Rossella Fabbri.

Andrea Fabbri – vicesindaco, Sviluppo economico, Centro storico e Progettazione strategica

Nato il 31 agosto 1976. Laureato in Economia e Commercio all’università di Bologna. Andrea Fabbri è presidente di Faventia Sales dal 2013. Sotto la sua guida l’ex complesso Salesiani ha vissuto una rinascita, diventando un pilastro vitale del centro storico. Vicino alla consigliera regionale Rontini, si pone in continuità con Malpezzi, di cui fu uno dei principali sostenitori nell’esperienza di Laboratorio Faenza che nel 2010 lanciò proprio la candidatura dell’ex sindaco ed è tra gli artefici dell’associazione Faenza 4020. Dal 2014 è amministratore unico di GuardOne, un’agenzia di servizi di telesorveglianza satellitare. E’ stato coordinatore della campagna elettorale di Massimo Isola.

Milena Barzaglia – Bilancio e Lavori pubblici

Nata il 5 luglio 1975, ha militato nei Democratici di Sinistra, prima, e nel Partito Democratico sin dalla sua fondazione. Eletta consigliere comunale a Casola Valsenio, dal 2004 al 2014. Dal 2009 al 2014 ha ricoperto l’incarico di assessore con delega ai Servizi sociali e sanitari, Pubblica istruzione, Bilancio e Politiche per la casa e alloggi Erp. In ambito professionale la sua attività è sempre stata rivolta al mondo delle piccole e medie imprese lavorando per Cna. Dal marzo 2020 è consigliere di amministrazione dell’Asp della Romagna Faentina.

Martina Laghi – Scuola, Formazione e Sport

Nata il 24 luglio 1977, ha ottenuto il diploma universitario in Servizi sociali all’università di Bologna. Dal 2007 lavora nel Settore dei Servizi sociali del Comune di Faenza (ora Unione della Romagna Faentina) dove si occupa in particolare di famiglia e minori. E’ cresciuta nell’ambito dell’associazionismo e del volontariato e ha praticato la disciplina sportiva della pallavolo a livello agonistico.

Rossella Fabbri – Turismo

Nata il 22 luglio 1973, laureata in Economia e commercio all’Università di Bologna. E’ stata consulente per Unibo in ambito Ict. Dal 2010 ha lavorato per l’Ecipar di Ravenna, ente di formazione professionale, dove era responsabile Servizi Ricerca e Sviluppo e Scuola Benessere Cna di Ravenna. E’ socia di un’azienda che produce dispositivi per la demotica degli edifici, occupandosi di General management, politiche finanziarie, marketing. Dal 2014 è stata assessore nel Comune di Cervia con delega allo Sviluppo economico e al Bilancio. Ha sposato fin dalla sua nascita il progetto di Italia Viva.

Massimo Bosi – Sicurezza, Trasparenza e Spazi verdi
Massimo Bosi

Nato il 4 agosto 1970, dal 1989 al 2011 è stato titolare di un negozio di gastronomia. Candidato sindaco di Faenza nel 2015 con il Movimento 5 Stelle, è giunto terzo alle spalle di Giovanni Malpezzi e Gabriele Padovani ed è stato poi nominato capogruppo in consiglio comunale dei pentastellati. Nelle ultime elezioni amministrative, con il Movimento 5 Stelle ha deciso di appoggiare la candidatura a sindaco di Massimo Isola, facendo dunque parte della coalizione di centrosinistra.

Davide Agresti – Welfare, Politiche europee e Smart City

Nato il 29 maggio 1991, da anni attivo nell’Azione Cattolica, ha studiato Sviluppo e Cooperazione Internazionale presso l’Università di Bologna ed Emergenze Umanitarie presso l’Istituto per gli Studi di Politica internazionale. E’ operatore presso la Caritas Diocesana di Faenza, responsabile dell’Ufficio immigrazione. Tra i principali artefici del laboratorio civico Faenza 40 20, nel corso della campagna elettorale è stato portavoce della lista civica Faenza Cresce, che ha ottenuto oltre il 7% dei voti.

Luca Ortolani – Ambiente e Urbanistica

Luca Ortolani

Nato nel 1979, ha conseguito un dottorato di ricerca in Fisica presso l’Università di Bologna ed è ricercatore del Cnr per la microelettronica e i microsistemi di Bologna, autore di più di 60 pubblicazioni scientifiche su interviste internazionali. Nel 2015 è stato eletto consigliere comunale a Faenza, prima tra le file del Partito Democratico, poi nel gruppo di Articolo Uno, partito per il quale dal 2018 è coordinatore provinciale. Dopo le Elezioni Regionali in Emilia-Romagna in cui era candidato con E-R Coraggiosa, viene eletto come terzo assoluto per numero di preferenze tra le file di Faenza Coraggiosa.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.