Comitato ‘Feste & Sagre’: premiati i progetti delle scuole, ora al lavoro per aggiornare lo statuto

Gli ultimi due Dpcm emessi dal Governo Conte per fronteggiare l’emergenza sanitaria hanno vietato la possibilità di organizzare feste, sagre e fiere in tutto il territorio italiano. Di conseguenza, anche le oltre trenta associazioni che aderiscono al comitato Feste & Sagre non organizzeranno eventi nei prossimi mesi. C’è ancora qualche incertezza per le iniziative previste, da calendario, nel gennaio 2021, ma fino ad allora ogni festa è da considerarsi annullata.

L’attività del Comitato però non si è mai fermata, in un periodo pieno di incognite e difficoltà per associazioni che, attraverso l’organizzazione di eventi di richiamo sui territori,contribuiscono al benessere delle comunità. E lo fanno in tanti modi. Tra questi, da cinque anni, spicca il progetto “Feste e Sagre per la scuola”, che anche per la sua quinta edizione ha proposto un tema agli istituti scolastici del territorio, perché gli alunni delle diverse scuole e classi lo sviluppassero in forma di elaborato artistico. Anche quest’anno una trentina di istituti hanno partecipato al progetto dedicato al tema “Istruzione = integrazione? Quale cambiamento ha portato nell’istruzione, nell’alimentazione e nella cultura l’arrivo di nuovi ‘vicini di casa’?”. Gli elaborati prodotti dalla scuole dell’infanzia, materne e di primo grado hanno ottenuto grande apprezzamento. In particolare i ragazzi hanno pienamente “centrato” il tema, riflettendo sui diversi aspetti dell’integrazione.

Al lavoro per aggiornare lo statuto

Il progetto “Feste e Sagre per la scuola” nasce dall’impegno di ciascuna associazione, che destina a un fondo specifico una piccola quota per ogni partecipante alle feste del comitato; fondo che viene ulteriormente rimpinguato con una percentuale derivante dagli acquisti di materiale biodegradabile (tipicamente stoviglie) utilizzato durante le feste. Ogni anno, attraverso il fondo il Comitato acquista materiale di consumo scolastico che diventa poi il premio consegnato agli istituti che hanno prodotto un elaborato in tema. Nei giorni della riapertura scolastica, si è proceduto alle premiazioni del progetto, presso i locali della parrocchia di Errano, con ingresso contingentato, limitato a due rappresentanti di classe per volta, invitati a orario scaglionato. Il tutto, insomma, seguendo le norme di sicurezza indicate dai Dpcm vigenti. L’anno prossimo il progetto sarà sospeso, in attesa della ripartenza delle feste secondo il calendario consueto, quando sarà possibile. Infine, in questi giorni i responsabili del comitato Feste e Sagre sono al lavoro per adeguare lo statuto del comitato stesso alle normative previste per diventare un’Associazione di Promozione Sociale di secondo grado, sostanzialmente un consorzio di associazioni. Diverse realtà associative che fanno parte del Comitato sono già da tempo delle Aps, mentre altre sono e resteranno associazioni sportive o di altro genere.

Foto di repertorio 

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.