Eventi, talk e musica a Faenza l’1 e 2 giugno per la Festa della Repubblica

Faenza si prepara a celebrare il 73° anniversario della festa della fondazione della Repubblica (2 giugno 1946), ripristinata anni fa da un decreto dell’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. La cerimonia ufficiale per la festa della Repubblica, curata dal Comune di Faenza in collaborazione con il Comitato antifascista per la democrazia e la libertà, la Consulta dei ragazzi e delle ragazze, la scuola primaria Don Milani e la scuola secondaria di primo grado Europa, è programmata venerdì 31 maggio, con inizio alle ore 9, alla scuola Don Milani (via Silvio Corbari 92).

Gli eventi alla scuola Don Milani venerdì 31 maggio

La manifestazione si aprirà con gli onori alla bandiera della Repubblica e l’esecuzione dell’inno nazionale di Mameli. Dopo il saluto della dirigente scolastica Raffaella Valgimigli e del sindaco Giovanni Malpezzi, sono previste letture e riflessioni sulla Costituzione. Il programma proseguirà con l’esecuzione da parte degli studenti del canto corale “Santa Sofia”, letture sui diritti dell’uomo (“La memoria rende liberi“ e “I viaggi della memoria: la scuola contro il razzismo”), il canto corale “Bella Ciao”, l’illustrazione del viaggio a Strasburgo “Progettando ponti”, la premiazione del concorso fotografico “Uniti nella diversità”, l’esecuzione strumentale dell’inno europeo e il canto corale “La bandiera tricolore”. La mattinata si chiuderà con il saluto della presidente del Consiglio comunale Maria Chiara Campodoni.

Talk, musica e convegni agli ex Salesiani: l’evento del Comitato per la difesa della Costituzione

Il Comitato di Faenza per la valorizzazione e la difesa della Costituzione ha organizzato, inoltre, per sabato 1 e domenica 2 giugno due giorni di incontri (con un convegno di storici, musica, un talk sulla Costituzione, allestimenti ed esposizione di opere di artisti) che vogliono essere l’embrione di una vera e propria Festa per la Repubblica e la Costituzione.  La due giorni si terrà a Faenza al complesso ex-Salesiani (portico e aula 3) in San G. Bosco, 1. Titolo dell’evento è “Incipit: tutto quello (o quasi) che avreste voluto sapere della Costituzione italiana e non avete mai osato chiedere”.

Gli eventi di sabato 1 giugno

Si partirà sabato pomeriggio alle ore 16 con l’inno Fratelli d’Italia. A seguire, installazione performance di Rosarita Berardi e Matteo Sabbatani con foto di Andrea Drei. (ore 16.05). Poi alle 16.25 l’incontro con Due Semi Costituenti: interventi di Stefano “Teti” Damiani e Paolo “Poldo” Martini. Alle 16.45 il convegno Le origini della Repubblica, introduce e modera Matteo Banzola con interventi di Pietro Albonetti e Filippo Espinoza. Dalle ore 19.30 concerto dei Bella Ciao.

Gli eventi di domenica 2 giugno

Domenica sera invece si parte alle ore 20. Dopo l’inno, Flashreading su art.1 della Costituzione dei Messaggeri del Mondo. Alle 20.15 “Carabattole costituzionali”, sempre con interventi di Stefano “Teti” Damiani e Paolo “Poldo” Martini. Alle 20.30 talk a più voci (padre Mario Colombo, avv. Lorenzo Valgimigli, prof. Angelo Emiliani).

«L’invito per tutti è a partecipare e a diffondere questa iniziativa – spiegano i promotori – Lo scopo è quello di rinsaldare il legame dei cittadini con la loro Carta, soprattutto oggi quando possiamo constatare quanto fu saggio impedire che venissero turbati i delicati equilibri istituzionali ma vediamo anche profilarsi nuovi e forse ancor più gravi pericoli per la nostra Costituzione».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.