Coordinatori di Turismo esperienziale: c’è tempo fino all’11 maggio per fare domanda

Un Per-corso in sei tappe per conoscere le eccellenze del territorio romagnolo e saperle proporre al mercato turistico internazionale. C’è tempo ancora fino a giovedì 11 maggio per presentare la propria domanda di partecipazione al primo Per-corso itinerante dedicato alla formazione dei “Coordinatori di Sviluppo Turistico Esperienziale”, figure professionali versatili, operatori motivati a far conoscere la “Romagna che non ti aspetti”. Il Per-corso – organizzato da GMT™ Gruppo di Marketing Territoriale e Cefal, inizierà il 6 giugno 2017.

Turismo esperienziale: Video-guida di presentazione del Per-corso:

«Il Coordinatore di Sviluppo turistico esperienziale è una figura inedita nel nostro territorio – spiega Andrea Succi, Facilitatore di Marketing territoriale, Destination Marketing Manager e coordinatore del Per-corso – oggi è necessario riuscire a creare programmi esperienziali coerenti per turisti e ospiti che vogliano conoscere il territorio romagnolo». A chi si rivolge questo progetto? «Il Per-corso è rivolto a un’ampia gamma di persone, senza limiti di età, che abbiano già avuto esperienze ed attività sia in ambito turistico in senso stretto sia in altri ambiti di promozione del territorio. Fondamentale è la passione per la propria terra e avere una buona capacità organizzativa: sono queste le basi per saper creare relazioni con gli attori principali del territorio e, soprattutto con gli Ospiti».

Un Per-corso in 6 giornate per vivere e valorizzare esperienze

Una volta superata la selezione, i partecipanti potranno vivere dal 6 giugno 2017 “Autenticità”, “Identità”, “ Ospitalità esperienziale”, “Emozioni multisensoriali”: sono queste le parole chiave del Per-Corso che sarà a sua volta strutturato in modo esperienziale e quindi itinerante per vivere e conoscere luoghi, strutture e Persone, ascoltare testimonianze significative di co-protagonisti del territorio e acquisire i contenuti didattici secondo il Format Gmt, ideato e realizzato da Andrea Succi elaborando esperienze attivate in Veneto, Toscana, Romagna e presso altri distretti territoriali italiani. «Il Per-corso si sviluppa in sei giornate – sottolinea Andrea Succi – e sarà strutturato con metodologie didattiche per favorire il più possibile la traduzione in campo di quanto appreso».

Un pensiero riguardo “Coordinatori di Turismo esperienziale: c’è tempo fino all’11 maggio per fare domanda

Rispondi