Consulta del Volontariato della Romagna faentina: Maria Antonia Bedronici neo presidente

Maria Antonia Bedronici, dell’associazione Grd Faenza, è stata eletta nuova presidente della Conulta del Volontariato e delle associazioni della Romagna faentina. Il 7 luglio 2021, durante l’assemblea ordinaria, è stato nominato il nuovo consiglio direttivo dell’associazione. Diversi i nomi e le personalità chiamate a ricoprire le cariche: Gianluca Baccarini (Fronte Comune); Maria Antonia Bedronici Maria (Grd Faenza); Roberto Bertoni (Pubblica Assistenza Città Di Faenza); Bruno Boni (Carri Aps);  Davide Caroli (Insieme Per Crescere); Debora Donati (Insieme A Te); Alberto Fuschini (Farsi Prossimo).  Tra queste, il consiglio direttivo ha eletto nuovo presidente Maria Antonia Bedronici, vice presidente Roberto Bertoni e segretario/tesoriere Davide Caroli. Rinnovati anche i revisori dei conti: Maria Teresa Bedeschi (Maria Teresa Odv); Lara Maccolini (Grd Faenza); Vilma Zinzani (Cav Faenza).

Consulta del Volontariato: una realtà nata nel 1996

La Consulta si è costituita nel 1996 come organismo di coordinamento e di valorizzazione delle numerose associazioni del volontariato sociale con il patrocinio del Comune di Faenza. Il suo compito è quello di promuovere, incoraggiare e sostenere il volontariato in tutte le sue forme ed in tutti i campi in cui è mezzo di adempimento del dovere di solidarietà sociale. Anche durante quest’anno difficile passato, ha cercato di sostenere tutte le associazioni che hanno messo in campo tutte le loro forze per stare al fianco della comunità, mantenendo salda la rete che si è costituita nel territorio in tutti questi anni.

Le nuove sfide del Covid e il passaggio al Runts

La Consulta ha continuato a operare attivamente durante l’emergenza Coronavirus, sempre in stretto rapporto con Associazione Comunità Romagna, Centro di Servizi del volontariato di Ravenna, con cui collabora da sempre e si è messa a disposizione dell’Amministrazione Pubblica per intercettare i bisogni e le esigenze del territorio. Oggi, con un nuovo consiglio direttivo, la Consulta è pronta a sostenere le associazioni nel post-Covid, con tutte le nuove sfide e fragilità che si stanno presentando. Un momento complesso per il Volontariato che, oltretutto, si sta preparando al grande passaggio al registro unico nazionale del Terzo settore (Runts). Attraverso momenti di conoscenza collettiva come la Festa delle Associazioni, aderendo a progetti comuni assieme alle associazioni di volontariato o fornendo informazioni sulle associazioni presenti sul territorio, La Consulta è un punto di riferimento per il volontariato faentino e per tutta la comunità locale.

 

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.