Chocomoments Faenza: 3 gustosi giorni all’insegna del “cibo degli dei”

Degustazioni, cooking show, lezioni di cioccolato per adulti e laboratori per bambini: sono solo alcune delle sorprese previste in occasione della prima edizione di Chocomoments Faenza, la grande festa del cioccolato artigianale in programma a Faenza da venerdì 10 a domenica 12 novembre in piazza della Libertà. Una mostra-mercato con tante gustose opportunità, specialmente per i più golosi: gli stand saranno aperti tutti i giorni, dalle 10 alle 20, dove sarà possibile gustare il ricco assortimento di praline, tavolette al latte, fondenti e aromatizzate, creme spalmabili, liquori al cioccolato, le torte Sacher e le fragole con panna e cioccolato caldo. Inoltre per gli amanti del “cibo degli dei” ci saranno sculture di cioccolato e tante raffinate creazioni, tutte da gustare.L’evento è stato organizzato da Chocomoments in collaborazione con il consorzio Faenza C’entro.

Nel corso di Chocomoments Faenza sarà realizzata una tavoletta di cioccolato lunga 15 metri

Tra i momenti più attesi di Chocomoments Faenza, lo show dei maestri cioccolatieri che venerdì 10 novembre alle 18 realizzeranno una tavoletta di cioccolato lunga 15 metri, che sarà offerta in degustazione a tutti i presenti. Sabato e domenica, dalle ore 10 alle 12, gli adulti potranno imparare a fare i cioccolatini partecipando ai corsi di “pralineria”, a cura dei maestri cioccolatieri Chocomoments. Nella giornata di domenica alle 15 ci sarà invece una dimostrazione sulla preparazione di una torta Sacher; sarà inoltre presente con un suo stand “il più grande pasticcere” Sebastiano Caridi, che si esibirà in due cooking show proponendo inoltre ricette per grandi e piccini e street food tutti a base di cioccolato. Tra le attività commerciali presenti “La casa del caffè”(corso Saffi 12) e “la Cioccolateria” di Fiori, nel cortile Zanell , che proporranno le loro dolci specialità.

Per tre giorni numerosi stand in cui gustare il “cibo degli dei”

«Ringrazio Faenza C’entro che, con le associazioni di categoria e la Banca di credito cooperativo ravennate, forlivese e imolese, fanno squadra lavorando per incrementare la vitalità della nostra città – ha dichiarato Massimo Isola, vice sindaco di Faenza – Le città di provincia sono attrattive in sé nelle loro proposte turistiche ma lo diventano maggiormente quando vengono percepite come luoghi vivaci, palcoscenico di eventi che hanno una loro identità, qualità e rigore come elementi distintivi. Faenza C’entro si sta muovendo verso questo obiettivo creando continuità di eventi durante tutto il corso dell’anno. L’idea del consorzio di un appuntamento autunnale che faccia da ponte tra gli appuntamenti estivi e il Natale faentino e che segue il momento primaverile del Faenza C’entro in fiore, rafforza la proposta di un centro vivo e dinamico». La kermesse è supportata dalle associazioni di categoria di Faenza come Ascom Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato e Cna, e gode del patrocinio del Comune di Faenza e del supporto economico della Bcc ravennate, forlivese e imolese.

Annalaura Matatia

Rispondi