Tavola di cioccolato da 20 mt, corsi di cucina e stand: a Faenza torna Chocomoments

Il centro di Faenza si prepara ad accogliere la terza edizione di “Chocomoments”, la festa dedicata al cioccolato artigianale in programma da venerdì 25 a domenica 27 ottobre 2019. Per tutto il fine settimana piazza della Libertà ospiterà cooking show, lezioni di cioccolato per adulti, laboratori per bambini e una mostra mercato del cioccolato artigianale. La tre giorni di iniziative costruite sulle innumerevoli possibilità gastronomiche del cacao, organizzato da Chocomoments in collaborazione con il consorzio Faenza C’entro, vedrà anche lo spettacolo della realizzazione della tavoletta di cioccolato da Guinness dei primati di ben 20 metri.

Tre giorni dedicati al cibo degli dei

Gli stand della mostra-mercato resteranno aperti tutti e tre i giorni dalle 10 alle 20. Lì, sarà possibile gustare il ricco assortimento di praline, tavolette al latte, fondenti e aromatizzate, creme spalmabili, liquori al cioccolato, le torte Sacher e le fragole con panna e cioccolato caldo. Inoltre, per gli amanti del “cibo degli dei” ci saranno sculture di cioccolato e tante raffinate creazioni, tutte da gustare.

Gli eventi di Chocomoments 2019

Quattro i momenti dedicati all’arte culinaria. Alle 17.30 di sabato 26 ottobre c’è il cooking show dello chef Beppe dell’Enoteca Astorre, mentre domenica 27 ottobre, alle 11.30, a destreggiarsi ai fornelli sarà Vanda Neri della gastronomia Pasta & Spesa. Nella stessa giornata si terranno i cooking show “Come nasce una Sacher?” (alle 15) e “Facciamo la pralina di Faenza” (alle 18). Le attività con i maestri cioccolatieri della Fabbrica di Cioccolato permetteranno così a tutti i presenti di assistere in presa diretta alle varie fasi di lavorazione, calandosi nel clima di un vero e proprio laboratorio artigianale.

Sabato 26 e domenica 27 ottobre, dalle 10 alle 12, sarà possibile partecipare al “Corso base di lavorazione del cioccolato”, incontro formativo che permetterà di apprendere i primi trucchi del mestiere dagli esperti della Fabbrica di Cioccolato. Il costo di partecipazione è di 30 euro: è obbligatoria la prenotazione, scrivendo alla mail giancarlo.maestrone@gmail.com. Intrattenimento anche per i più piccoli con Choco Baby, spazio aperto tutti i giorni dalle 15.30 alle 17.30, nel quale è possibile improvvisare con il cioccolato, muniti di tutte le attrezzature necessarie: grembiuli, cappellini, guanti e strumenti per la lavorazione (costo 5 euro).

La preparazione della tavoletta di cioccolato gigante, venerdì 26 alle ore 18

Non mancherà la tavoletta da Guinness, la cui preparazione inizierà a partire dalle 18 di venerdì 26 ottobre. Al termine dell’impresa al pubblico verrà offerta una degustazione gratuita. Spazio poi alle iniziative a tema. Tutti i giorni, dalle 16 alle 18, verrà proposta una degustazione di cioccolato e caffè in collaborazione con The Coffy Way. Per quanto riguarda lo sport, il 26 ottobre alle 16 ci sarà la premiazione degli atleti della Scuola Basket Faenza. La festa del cioccolato coinvolge anche alcune attività commerciali faentine, legate strettamente a questo prodotto. L’evento gode del patrocinio e del contributo del Comune di Faenza, del contributo della Banca di Credito Cooperativo Ravennate, Forlivese e Imolese e della collaborazione dalla Cabina di Regia composta da Confcommercio Ascom Faenza, Confesercenti, Confartigianato e Cna.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.