Alloggi Erp: a Faenza l’84,2% è abitato da cittadini italiani

Ad oggi, giovedì 21 settembre 2017 a Faenza, gli alloggi di edilizia residenziale risultano 768, occupati per l’84,2% da intestatari italiani (647), e per il 15,8% da intestatari stranieri (121), rispetto ad una media provinciale che al 31 dicembre 2016 si è assestata al 18,4%. A portare all’attenzione questi dati è un comunicato stampa del Comune di Faenza che afferma come «questi siano gli unici dati che fotografano con esattezza la situazione attuale e che la dicono lunga rispetto ai continui tentativi di voler soffiare strumentalmente su alcune paure e diffidenze dei cittadini». La nota del Comune di Faenza è stata in seguito alla pubblicazione, in questi giorni, della graduatoria provvisoria 2017 relativa ai richiedenti l’assegnazioni di alloggi di edilizia residenziale (Erp).

«Inoltre – prosegue la nota – rispetto alle future liste d’attesa, è del tutto privo di fondamento il dato del 70% associato a cittadini stranieri e il restante 30% a cittadini italiani. Un dato presumibilmente ricavato da una approssimativa somma dei nomi stranieri in elenco, senza tenere conto dei cittadini naturalizzati che nel corso degli anni hanno ottenuto la cittadinanza italiana. Se i dati fossero stati chiesti agli uffici comunali competenti si sarebbe invece scoperto che nel novero dei 239 ammessi, risultano 124 i residenti italiani richiedenti, 10 quelli di nazionalità di paesi appartenenti all’unione europea, e 105 il numero dei richiedenti extra Ue. Da cui risulta che il 52% circa degli ammessi in graduatoria sono italiani, mentre il restante 48% è straniero, proveniente da paesi Ue ed extra Ue».

Rispondi