Aggressione PolFer. Liverani: “Taser e giubbetti aiuterebbero”

“L’ennesimo episodio di aggressione da parte di due extracomunitari agli agenti della Polfer”, a dirlo è il Consigliere Regionale e Comunale Andrea Liverani, che è intervenuto sull’accaduto. Nella notte tra venerdì 29 e sabato 30, a bordo del treno direzione Ravenna, due agenti della Polfer sono stati aggrediti da due giovani marocchini, riportando un trauma cranico e la frattura di due costole. Per ristabilire l’ordine è stato necessario l’intervento di altre due volanti della polizia. Adesso i due aggressori sono a piede libero, in attesa dell’udienza fissata per il 5 agosto.

“Non si può continuare così, bisogna riportare la sicurezza sui treni.” Continua Liverani: “tutti i giorni si verificano episodi come questi, con continue aggressioni alle forze dell’ordine e ai capitreno. Da anni gli agenti della Polfer chiedono una maggiore attenzione e nuovi strumenti, anche riguardo al loro equipaggiamento, come giubbetti sottocamicia e taser, che aiuterebbero in situazioni come queste”. Sul tema è intervenuto anche il deputato della Lega e segretario nazionale aggiunto del sindacato di polizia Sap: “Questi episodi accadono perché certe persone non hanno nulla da perdere e sanno che le forse dell’ordine, in Italia, sono l’anello debole della catena. Qui si sentono impuniti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.