A Brisighella il film “Mio fratello rincorre i dinosauri” per riflettere sulle diversità

Si riaccende il proiettore all’anfiteatro Spada di Brisighella con un film capace di emozionare, far sorridere e riflettere. Alle 21.15 di sabato 19 giugno è in programma “Mio fratello rincorre i dinosauri” del regista Stefano Cipani, film che racconta la relazione tra due fratelli – Jack e Giò – di cui quest’ultimo affetto da sindrome di down. L’evento, a offerta libera e nel rispetto delle norme anti-Covid, viene proposto dai giovani scout del Clan (17-20 anni) del gruppo Valdilamone come occasione di confronto sui temi della diversità. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Brisighella e i Foto Amatori Brisighellesi. 

Per prenotare: 393 9635449 

Attività proposte nella vallata dai giovani per i giovani

La proposta degli scout arriva dopo un percorso di riflessione che hanno fatto sul tema “giovani e territorio”, e hanno coinvolto i loro coetanei della Valle del Lamone tramite un sondaggio online. “Il nostro focus voleva essere principalmente indirizzato alla fascia d’età 16-20 e la maggior parte degli utenti che hanno risposto (in tutto più di 80) rientrano in questa categoria, circa il 60% – spiega Alex Cavina, del gruppo Valdilamone – L’88% dei giovani intervistati ha risposto che frequenterebbe volentieri uno spazio per giovani a Brisighella. Inoltre secondo noi è anche molto importante sapere dove i ragazzi vanno quando escono con gli amici e il 50% ha risposto Faenza. Per concludere abbiamo chiesto quale tipo di serata si vorrebbe fare in un ipotetico luogo di ritrovo per i giovani in vallata e siamo arrivati a una maggioranza di due opzioni: le proposte di una serata giochi da tavolo e di una serata cinema”. Dal pensiero all’azione: la prima serata è stata realizzata domenica 6 giungo al circolo Borsi, la seconda è quella in programma proprio il 19 giugno all’anfiteatro Spada.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.