Parco della Vena del Gesso: la Regione stanzia 150mila euro

Notizie importanti giungono dalla Regione per Ravenna e Provincia, a seguito all’assestamento al bilancio 2017 approvato lo scorso 26 luglio dall’Assemblea Legislativa. In arrivo, finanziamenti a sostegno della Vena del Gesso e per il ripristino dei danni causati dal maltempo dello scorso mese a Ravenna. La manovra, da 44 milioni di euro, è destinata in via generale a sociale, salvaguardia del territorio e sviluppo.

150milioni a sostegno della gestione del Parco regionale della Vena del Gesso

Sul territorio romagnolo, la manovra si traduce nello stanziamento di 150mila euro per la gestione del Parco regionale della Vena del Gesso romagnola. “Avevo già sollecitato la Regione a intervenire – spiega Manuela Rontini, presidente della commissione Territorio e Ambiente dell’Assemblea legislativa – considerate le difficoltà che l’Ente Parco ha più volte sottolineato e che dipendono dall’esiguità del personale lì impiegato, ovvero due sole persone. Mi auguro che questo finanziamento – continua la consigliera Pd – possa garantire una più piena operatività dell’Ente che è attualmente impegnato anche nel percorso per l’inserimento dei fenomeni carsici gessosi dell’Emilia-Romagna nella World Heritage List dell’Unesco”.

 

Infrastrutture e aiuti per i danni da maltempo tra i destinatari della manovra di bilancio

Tra le misure introdotte con la variazione, anche lo stanziamento di un primo milione di euro per i danni causati dai recenti eventi atmosferici, in particolare la tromba d’aria che si è abbattuta su Ravenna lo scorso 28 giugno. “Buone notizie anche per lo svincolo autostradale di Bagnacavallo Est, in località Borgo Stecchi – prosegue Rontini – che consentirà di interfacciare il raccordo autostradale ‘A14 dir’ con la San Vitale. L’intervento, che ha un costo complessivo stimato in 5,8 milioni di euro (3,2 milioni di euro garantiti dalla Regione, 2,5 milioni dalla Provincia, 100mila euro da imprese private del territorio), permetterà una forte riduzione del traffico di attraversamento del centro urbano della città. La Regione è ora pronta per procedere alla firma della convenzione di questo progetto strategico per la viabilità di tutta la Bassa Romagna”.

“Nella manovra di bilancio sono diversi, quindi, gli elementi a garanzia delle esigenze del nostro territorio, sempre tenendo insieme la competitività del sistema economico con la sostenibilità ambientale” conclude la consigliera regionale.

 

Rispondi