Welfare aziendale: convegno promosso da La Bcc il 5 marzo a Faenza

Un appuntamento per conoscere le opportunità di sviluppo di welfare aziendale all’interno della propria azienda. La Bcc ravennate, forlivese e imolese invita le aziende del territorio a partecipare il 5 marzo 2020 a Faenza, alla sala Dalle Fabbriche in via Laghi 81, al convegno gratuito “Welfare Aziendale: La Bcc incontra le aziende”, con inizio lavori alle ore 17.

Creare un circolo virtuoso azienda-dipendente-territorio

In un mondo odierno, con una congiuntura economica complessa, non è semplice come un tempo gratificare dal punto di vista economico il lavoratore dipendente. «Le retribuzioni sono pressoché stabili, i contratti collettivi non riconoscono più gli aumenti di un tempo – scrive La Bcc – la pressione fiscale ha raggiunto livelli considerevoli e non permette ai datori di lavoro grossi margini di manovra in fatto di aumento delle retribuzioni dirette. In questo contesto si fa sempre più necessario e fondamentale riconoscere al lavoratore dipendente una retribuzione indiretta, che lo gratifichi dal punto di vista dello “stipendio netto” su cui contare. In tal modo, si può attivare un circolo virtuoso azienda-dipendente-territorio, in quanto il “vantaggio” può essere redistribuito localmente e speso presso aziende ed esercenti del territorio. Da qui, l’esigenza di dotarsi di uno strumento che consenta di fare welfare aziendale, e La Bcc è ora in grado di fornire risposta anche a questo bisogno».

I relatori del convegno promosso da La Bcc

Al convegno, il direttore generale Gianluca Ceroni accoglierà i partecipanti, coadiuvato dalla responsabile della Funzione Sviluppo Welfare Livia Bertocchi. Dopo la presentazione di Riccardo Obrizzi dell’esperienza all’interno de La Bcc ravennate forlivese e imolese con i propri dipendenti, con l’attività realizzata negli ultimi anni, in ottemperanza al Tuir, che ha consentito ai singoli di accrescere il potere di acquisto su determinati beni e servizi identificati e nel contempo all’azienda di ottimizzare i propri costi, interverranno primari esperti del settore: Tiziana Nanni, presidente dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Ravenna, relazionerà sulle modalità di costruzione di un piano di welfare; Stefano Babini, consulente del lavoro e tributario, aiuterà a “pensare welfare” nella piccola e media impresa; infine, il supporto gestionale-informatico per “mettere a terra” la realizzazione pratica che rende fruibile e concreto il welfare aziendale; Manfredo Pollini, di Welfare Group, presenterà la piattaforma WelfareLaBcc.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.