Tennis Faenza, finale scudetto 1-1 con Prato dopo la 1^ giornata

Finisce in parità la prima giornata della finale scudetto del tennis femminile fra Faenza e Prato, in un PalaPaternesi di Foligno vivacizzato dall’entusiasmo dei tanti sostenitori faentini. Nel primo singolare Agnese Zucchini ha battuto meritatamente e nettamente Lucrezia Stefanini per 6-1 6-2 in un’ora e cinque minuti di gioco. Praticamente perfetta la partita di Agnese, scesa in campo tranquilla e determinata, e subito a proprio agio sulla superficie veloce del palasport umbro. Nella sfida fra le “numero tre”, di fatto non c’è stata quasi mai storia: la faentina si è portata subito sul 3-0 e ha chiuso il primo set 6-1. Nel secondo parziale Stefanini ha opposto resistenza fino al 3-2, poi Zucchini è andata a vincere agevolmente, regalando il primo preziosissimo punto della finale scudetto alla propria squadra.

Tennis Faenza vince con Agnese Zucchini, sconfitta Alice Balducci

Ma Prato, campione d’Italia in carica e tre volte vincitore dello scudetto negli ultimi quattro anni, ha prontamente pareggiato la situazione: nella sfida fra le “numero uno”, Corinna Dentoni ha prevalso su Alice Balducci per 6-4 7-6 (7-2 il tie-break). Dentoni è partita meglio nel primo set, chiudendolo sul 6-4. Nel secondo parziale Balducci è riuscita a prendere in mano la situazione, arrivando a condurre 4-1 e 40-15, ma qualche opportunità non sfruttata, e la reazione della toscana, hanno trascinato il set al tie-break, dove Dentoni ha preso subito le distanze e ha portato il punto del pareggio alle toscane.

Mirko Sangiorgi: “Domani può succedere di tutto”

Domani, sabato 9 dicembre 2017, alle 11 il terzo singolo fra le “numero due”, Camilla Scala per Faenza e Mariaelena Camerin per Prato. E alle 15 circa il doppio. Nel caso la sfida terminasse sul 2-2, si andrà a un doppio di spareggio che verrà giocato attorno alle 19. Il commento del capitano faentino, Mirko Sangiorgi: «Tutto sommato l’1-1 è un risultato che potevamo sottoscrivere, anche se resta un po’ di amaro in bocca per il secondo match, nel quale non siamo riusciti a sfruttare un paio di situazioni favorevoli. Soprattutto nel secondo set, le occasioni le abbiamo avute, però su questa superficie veloce si vive molto di episodi. Agnese, invece, è stata fantastica. Lei su questa superficie è sempre stata molto competitiva. Domani ci aspetta un match molto difficile per Camilla e poi il doppio. Può succedere di tutto».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.