Tavolo dell’imprenditoria della Romagna faentina: passaggio di testimone a Mattia Leoni

Dal 21 febbraio Matteo Leoni imprenditore faentino impegnato nel settore automotive e già presidente della CNA Territoriale di Ravenna, è il nuovo coordinatore del Tavolo dell’imprenditoria della Romagna Faentina. Leoni raccoglie il testimone da Tomaso Tarozzi rappresentante per Confindustria Romagna.

Il passaggio delle consegne

Il momento ufficiale del passaggio di consegne è avvenuto lunedì 21 a Palazzo Manfredi alla presenza del sindaco Massimo Isola e del vicesindaco con delega alle Attività produttive, Andrea Fabbri. “Il tavolo di confronto dell’imprenditoria faentina -ha spiegato Andrea Fabbri- rappresenta un punto di riferimento stabile con il quale confrontarci per costruire percorsi di sviluppo. Ringrazio Tomaso Tarozzi di Confindustria per il lavoro di sintesi e di coordinamento svolto in questo anno e mezzo di coordinamento, fra l’amministrazione dell’Unione e il Tavolo sui tanti temi strategici per territorio sui quali ci si è impegnati. Saluto inoltre il nuovo coordinatore, Matteo Leoni, con il quale,
sono convinto continueremo sulla stessa strada e intensità di rapporti. Con lui porteremo avanti quanto già iniziato in precedenza partendo dai progetti di formazione e programmazione delle nuove infrastrutture per il nostro territorio”.
“Ringrazio Tomaso Tarozzi -ha invece detto invece Matteo Leoni- per il lavoro svolto sino ad ora; sono onorato di svolgere l’importante incarico al quale sono stato chiamato. Metteremo a fattor comune le migliori competenze per fare sintesi e riuscire a dare un contributo fattivo alla crescita del nostro territorio. Il contesto è complesso ma riserva opportunità che dovremo saper cogliere assieme a tutti gli stakeholders, facendo squadra tra pubblico e privato”

Che cos’è il Tavolo dell’imprenditoria

Il Tavolo nasce a livello provinciale nel 2009 su iniziativa delle associazioni di rappresentanza della provincia: Agci, Cia Romagna, CNA, Coldiretti, Confagricoltura, Confartigianato, Confcommercio, Confcooperative Romagna, Confesercenti, Confimi Industria Romagna, Confindustria Romagna, Copagri e Legacoop Romagna. L’organismo è la sede di confronto e sintesi dell’imprenditoria del territorio che ha come compito quello di tracciare linee guida per lo sviluppo economico. Il Tavolo dell’imprenditoria, avendo le funzioni di organismo di coordinamento tra associazioni e interfaccia tra il mondo imprenditoriale e le istituzioni, sin dal momento della sua costituzione è stato stabilito che la carica di coordinatore e di vicecoordinatore venissero affidate, a rotazione annuale, ai settori delle diverse organizzazioni che vi aderiscono. Da qualche anno questa impostazione è stata estesa anche ai tavoli dell’imprenditoria locale, tra questi quello della Romagna Faentina.

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.