Sara Lusa trionfa al Pavone d’Oro 2017

Superando altri 90 concorrenti provenienti da tutto il comprensorio faentino, la giovane Sara Lusa è stata decretata assoluta della 37a edizione del Pavone D’Oro intitolata a don Italo Cavagnini, ideatore e fondatore della manifestazione. Il riconoscimento canoro è arrivato al termine della serata finale della manifestazione che si è svolta al Teatro Masini di Faenza sabato 4 marzo. La diciassettenne faentina, che frequenta la 4a liceo Linguistico al Torricelli, ha presentato al Pavone D’oro 2017 il brano “Hello” di Adele. A Sara, oltre al titolo, è andato in premio il piatto in ceramica realizzato per l’occasione da Goffredo Gaeta e dalla sua Bottega D’Arte.

Ai Purple Haze il Pavone Rock 2017

Nel corso della serata, sono stati consegnati anche il premio della critica ad Anna Argelli, il premio Simpatia a Michele Bartolini e il premio Fedeltá a Giorgia Tamburini. I piatti in ceramica consegnati sono stati realizzati da Daniele Delfagio. Durante la manifestazione sono stati ricordati anche i vincitori del Pavone Rock 2017, i Purple Haze, e invitati sul palco i secondi classificati alla serata dedicata al rock, gli Over the Moon duo acustico composto da Marco Babini e dalla stessa Sara Lusa. Da ricordare anche l’esibizione di Simone Leonardi vincitore della scorsa edizione del Pavone D’oro.

Per quanto riguarda gli altri riconoscimenti nelle diverse categorie, la giuria e il pubblico hanno decretato la vittoria a Bianca Alma Cogliandro, Giorgia Montevecchi, Matilde Zama e Sara Calamelli.

I vincitori della 37esima edizione del Pavone d'Oro
I vincitori della 37esima edizione del Pavone d’Oro; foto: Andrea Gonelli

Sara Lusa con gli Over the Moon, il video

Pavone d’Oro 2017: oltre 1.500 presenze nel corso delle serate

L’edizione 2017 sarà ricordata come quella che ha registrato il più alto numero di partecipanti di sempre anche perché quest’anno l’associazione ha aperto le porte a partecipanti provenienti da fuori comprensorio: 67 le canzoni in gara, oltre 90 concorrenti per un totale di oltre 110 bambini coinvolti (compresi i partecipanti del neonato coro delle Voci Bianche del Pavone) che si sono alternati nel corso delle tre serate, 20 i finalisti che si sono contesi la vittoria. Da registrare anche la grande affluenza di pubblico per un totale di oltre 1.500 presenze spalmate nel corso delle cinque serate (Pavone Rock, tre semifinali e finale) e il sold out alla finalissima del sabato 4 marzo al Masini.

Tutti i cantanti sono stati coadiuvati nelle loro esibizioni dai due cori del Pavone d’Oro: Coro delle Voci Bianche del Pavone che ha accompagnato i bambini più piccoli (Categoria A) e diretto da Daniela Peroni, mentre per tutte le altre categorie il coro era composto da: Sara Zannoni, già vincitrice del Pavone D’Oro, Clarissa Nicoletto, vincitrice del Pavone d’Oro 2015 ed Eugenia Stefani che ha partecipato a moltissime edizioni del Pavone D’Oro. A condurre le serate sono stati Alessandro Bucci, Enrico Palli, Mattia Del Popolo e Maurizio Tramonti.

 

Rispondi